le notizie che fanno testo, dal 2010

Canone Rai in bolletta, Gasparri: non ancora emanati i provvedimenti attuativi

"Sul futuro della Rai gravano molte incognite. Il governo ha voluto imporre il canone in bolletta ma non è riuscito ancora a definire le modalità tecniche di questa riscossione", spiega in un comunicato il parlamentare forzista Maurizio Gasparri.

"Sul futuro della Rai gravano molte incognite. Il governo ha voluto imporre il canone in bolletta ma non è riuscito ancora a definire le modalità tecniche di questa riscossione. L'associazione delle imprese che coprono il settore ha già bocciato sonoramente l'esecutivo rilevando come non siano stati ancora emanati i provvedimenti attuativi. Si è agito con superficialità e demagogia - riflette in un comunicato Maurizio Gasparri, senatore di Forza Italia -, facendo una mini legge che ha dato il controllo della Rai al governo in maniera incostituzionale, e che punta a far cassa a beneficio del servizio pubblico senza indicare con chiarezza le modalità. Peraltro siamo in scadenza della concessione per il servizio pubblico e questo momento ci consentirà una riflessione approfondita sul ruolo della Rai. Non si può puntare al massimo dell'incasso con il canone in bolletta e al dumping nella pubblicità, con offerte super scontate. Tutto ciò non garantisce libertà di impresa e pluralismo e andrebbe denunciato soprattutto da quanti in passato fecero polemiche in presenza di un quadro ben più garantista del pluralismo e della libertà di informazione. Sulla vicenda canone ho presentato un'interrogazione perché la confusione ha raggiunto livelli intollerabili."

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: