le notizie che fanno testo, dal 2010

Salvini: se fossi premier gli immigrati dal mare verrebbero "respinti"

Dopo il "risultato storico" alle elezioni regionalin in Emilia Romagna, Matteo Salvini, leader della Lega Nord, pensa già a cosa fare se fosse premier al posto di Matteo Renzi, precisando che i migranti in arrivo dal mare sui barconi "verrebbero respinti".

Dopo quello che Matteo Salvini definisce "risultato storico" in Emilia Romagna, in occasioni delle elezioni regionali, il leader del Carroccio prosegue la sua corsa per raggiungere Matteo Renzi, visto che l'obiettivo è quello di conquistare "il 51% degli elettori". Salvini torna quindi a cavalcare il tema degli immigrati che sbarcano in Italia perché preferisce "spendere un euro là, per dare una mano, per non spendere un euro qua per piazzarli in un hotel con piscina e vista mare che non serve a nessuno". A SkyTg24 Salvini annuncia infatti che "a breve" andrà "in Marocco, per cercare di discutere come evitare che la gente parta da là, e quanto dobbiamo contribuire perché non c'è niente di gratis". Salvini anticipa quindi quale sarebbe la sua politica sull'immigrazione nel caso fosse Presidente del Consiglio, chiarendo che i migranti in arrivo dal mare sui barconi "verrebbero respinti", aggiungendo: "Faccio quello che fa l'Australia, Malta, la Grecia. Li aiuto, nutro, curo, giro e rimando indietro". Per il leader della Lega Nord, infatti, la priorità è la "difesa dei confini", dicendosi invece aperto ad una "'immigrazione regolare e limitata".

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: