le notizie che fanno testo, dal 2010

Salvini al Cara di Mineo: Renzi smentisca illegittimità appalti oppure si dimetta

Matteo Salvini davanti al Cara di Mineo, il centro di accoglienza per i richiedenti asilo in provincia di Catania, chiede al premier: "O Renzi smentisce le indagini, smentisce l'illegittimità degli appalti o si dimette".

"La Sicilia deve lavorare non sulla pelle dei nuovi schiavi" afferma Matteo Salvini, leader della Lega Nord incontrando i giornalisti davanti al Cara di Mineo, il centro di accoglienza per i richiedenti asilo in provincia di Catania. Salvini sottolinea: "Non è normale che la Sicilia che ha un tasso di disoccupazione altissimo faccia arricchire qualcuno con il business dell'immigrazione. - aggiungendo - Questo centro va chiuso domani mattina e le navi della Marina Militare devono difendere i confini". Il leader del Carroccio ha deciso di venire al Cara di Mineo dopo l'avvio dell'inchiesta sugli appalti assegnati ad alcune cooperative per la gestione della struttura. Tra i 16 indagati, figurerebbe anche il sottosegretario del Nuovo centrodestra, Giuseppe Castiglione, che ha chiesto di essere sentito al più presto dalla Procura di Catania per chiarire la propria posizione, sostenendo di aver appreso dell'indagine solo dalla stampa. Proprio alcuni esponenti di Ncd hanno accolto Salvini in mutande verdi.

Matteo Salvini incalza: "Quelli che scappano dalla povertà e dalla guerra vera sono miei fratelli e vanno accolti. Ma la maggioranza di extracomunitari che viene qui come immigrato clandestino deve essere riportata a casa sua. - precisando - I razzisti sono quelli che usano i 4.000 migranti ospiti del Cara di Mineo per fare soldi". Il presidente del movimento Noi con Salvini, domanda quindi: "Vogliamo sapere come vengono spesi i 150 milioni di euro di denaro pubblico che servono per mantenere gente che sta giocando a pallone". Matteo Salvini chiede quindi a Matteo Renzi ed Angelino Alfano di riferire in Parlamento per chiarire "come vengono spesi questi soldi", aggiungendo: "Più che il ministro degli Interni, che è il burattino, deve riferire il premier, che sul l'immigrazione non spende mai una parola". Il leader Carroccio quindi chiede le dimissioni del Presidente del Consiglio, precisando: "O Renzi smentisce le indagini, smentisce l'illegittimità degli appalti o si dimette, perché di Alfano e dei suoi amici mi interessa poco".

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: