le notizie che fanno testo, dal 2010

USB: Renzi "ADESSO BASTA prendere in giro i dipendenti del Comune"

Matteo Renzi è il candidato "rottamatore" alle Primarie del PD, ma è anche il Sindaco di Firenze. A ricordarglielo "i dipendenti del Comune che lei dice di governare" che in un volantino dell'USB Pubblico Impiego - comune di Firenze dicono al primo cittadino: "MATTEO RENZI, ADESSO BASTA!!".

Matteo Renzi è in questi ultimi tempi in ogni luogo mediatico con la sua campagna elettorale per le primarie del PD intitolata "Cambiamo l'Italia Adesso!". Sul sito ufficiale di Matteo Renzi completamente dedicato alla sua "discesa in campo" per la "rottamazione" della vecchia politica, o forse, come maliziosamente nota qualcuno, della politica dei vecchi, il candidato alle primarie del PD contro Pier Luigi Bersani e Nichi Vendola non dimentica di essere il sindaco di Firenze. Anche i dipendenti del Comune di Firenze aderenti all'USB (Unione Sindacale di Base – Pubblico Impiego) desiderano che Renzi non se lo dimentichi, e lo fanno con un volantino a mo' di promemoria. Si legge quindi nel volantino "MATTEO RENZI, ADESSO BASTA!!", costruito nella parafrasi della campagna per le primarie del sindaco, una "litania" che rivendica: "LA CERTEZZA ECONOMICA, IL RISPETTO DEI DIRITTI E DELLA DIGNITA' PER TUTTI I LAVORATORI E LE LAVORATRICI LO VOGLIAMO: ADESSO !!" (i maiuscoli sono naturalmente nell'originale, ndr). Nella rivendicazione dell'USB di Firenze si legge, riferito a Matteo Renzi: "ADESSO BASTA Anteporre i suoi interessi politici personali (primarie) ai problemi di questo Comune. ADESSO BASTA Prendere in giro i dipendenti del Comune che lei dice di governare, e che dovrebbero essere una risorsa per la sua Amministrazione". L'USB Pubblico Impiego - comune di Firenze ricorda quindi a Renzi: "Come dipendenti di questo Comune siamo stufi di aspettare i suoi comodi, di vedere i lauti stipendi elargiti agli assunti a chiamata diretta e di vedere invece decurtati giorno dopo giorno i nostri stipendi di onesti lavoratori, e ancor peggio di non avere la certezza di uno stipendio decente per gli anni a venire!!!!".

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: