le notizie che fanno testo, dal 2010

Renzi: proteste a L'Aquila, tappa annullata. No Triv: ci "Ammazza l'Adriatico"

Annullata la tappa del premier Matteo Renzi a L'Aquila accolto, davanti alla sede della Gran Sasso Science Institute, da un nutrito gruppo di manifestanti. IN particolare, i comitati contro le trivelle che denunciano: "Non facciamo selfie con un premier che venti giorni fa ha dato l'ok alle trivelle 'Ammazza Adriatico' con il sì alle perforazioni petrolifere in mare".

"Mi ero preso un impegno: non mettere piede a L'Aquila fin quando il quadro di riferimento non fosse chiaro" afferma Matteo Renzi ed infatti la tappa abruzzese si è fermata al Gran Sasso Science Institute. Il consigliere regionale del PD, Pierpaolo Pietrucci, annuncia infatti che è stata annullata la tappa del premier alla città de L'Aquila a causa delle proteste. Un nutrito gruppo di manifestanti, tra cui i comitati contro le trivelle, quelli contro la realizzazione del metanodotto e quelli sorti dopo il terremoto, hanno presidiato infatti Villa Comunale davanti alla sede della Gran Sasso Science Institute intonando doversi cori di critica in direzione di Matteo Renzi. In particolare, Augusto De Sanctis, del Forum H2o abruzzese, racconta ai giornalisti presenti: "E' venuto un emissario del PD a chiederci se tre di noi volevano incontrare Matteo Renzi. Ma gli abbiamo detto: no grazie. Non facciamo selfie con un premier che venti giorni fa ha dato l'ok alle trivelle 'Ammazza Adriatico' con il sì alle perforazioni petrolifere in mare. - aggiungendo - Invece di discutere con noi ritiri il permesso Via, e rispetti la volontà popolare di tutte le regioni adriatiche che si oppongono alla deriva petrolifera in mare".

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: