le notizie che fanno testo, dal 2010

Renzi: legge di stabilità da 30 miliardi, di cui 18 per un taglio di tasse

Matteo Renzi di fronte a Confindustria annuncia che la legge di stabilità varrà 30 miliardi di euro. Ben 18 miliardi serviranno per taglio di tasse, assicura il premier, che promette che dal 2015 sarà cancellata la componente lavoro dell'Irap.

Matteo Renzi, intervenendo all'assemblea generale di Confindustria di Bergamo a Nembro, afferma che "il 18 non è l'articolo dello Statuto dei lavoratori, ma i miliardi di euro che tagliamo di tasse". Non è chiaro se è solo un ennesimo caso di annuncite, ma per il momento Matteo Renzi sembra assicurare che nella legge di stabilità ci sarà un taglio di tasse per 18 miliardi di euro, promettendo agli imprenditori che dal 2015 sarà cancellata la componente lavoro dell'Irap "che vale circa 6,5 miliardi di euro" precisa il premier. Renzi elenca quindi che nella legge di stabilità "10 miliardi andranno a finanziare in modo stabile il bonus da 80 euro, mezzo miliardo sarà di detrazioni fiscali per le famiglie" mentre un miliardo servirà per coprire gli "incentivi che permetteranno per un triennio di non pagare contributi a chi fa assunzioni a tempo indeterminato". La legge di stabilità, quindi, varrà non più venti come ipotizzato in un primo momento ma bensì 30 miliardi, di cui circa undici calcolati sulla base di un deficit/PIL al 2,9%. In questo modo, afferma Matteo Renzi, la legge di stabilità verrà coperta "senza un centesimo di aumento delle tasse".

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: