le notizie che fanno testo, dal 2010

Renzi: Italia in "core coalition" NATO contro ISIS. Ma spese militari via da Patto di Stabilità EU

Matteo Renzi conferma che l'Italia farà parte della "core coalition" della NATO per contrastare i miliziani dello Stato islamico in Iraq. Renzi però chiede che le spese militari siano "scorporate" dal Patto di Stabilità europeo.

Nel corso del vertice NATO in Galles il segretario di Stato USA, John Kerry, ha chiesto ai Paesi membri la creazione di una "core coalition" per contrastare i miliziani dello Stato islamico in Siria e in Iraq. Anche l'Italia accetta di far parte di questa coalizione, e nel corso della conferenza stampa è lo stesso Matteo Renzi a confermare: "L'Italia ha espresso la sua disponibilità a collaborare per la soluzione della questione irachena". L'Italia partecipa per il 1,2 per cento alle spese per la difesa della NATO, e per questo Matteo Renzi chiede che tali costi siano "scorporati" dal Patto di Stabilità europeo. Il premier spiega di aver spiegato ai partner della NATO che "esiste un tema europeo sulla politica di difesa", precisando: "Siamo disponibili a discutere di tutto ma a farlo in un logica di insieme e gli investimenti nella difesa devono essere mirati, perché i cittadini non accettano alcun spreco, men che meno sulla difesa".

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: