le notizie che fanno testo, dal 2010

Primarie PD, Renzi: se vinco, imporremo nuova legge elettorale alla Camera

Matteo Renzi detta la linea in caso di vittoria alle primarie del PD, promettendo che con lui ci sarà un nuovo "modello di partito". Con Matteo Renzi alla segreteria del PD, inoltre, ci sarà battaglia per imporre una nuova legge elettorale alla Camera, bloccando allo stesso tempo "il giochino" di chi vuole mantenere il proporzionale.

Matteo Renzi ammette quello che già qualcuno, dentro e fuori dal PD, aveva intuito, e cioè che se l'attuale sindaco di Firenze vince le primarie ci sarà un nuovo "modello di partito". A chi si ispiri, Matteo Renzi, non è ancora del tutto chiaro, anche se nel corso di una intervista a Repubblica assicura: "Io voglio un partito che sia vincente e convincente, in grado di conquistare i voti di chi non lo ha mai votato". Matteo Renzi quindi precisa: "Se votano per me votano per sistema elettorale che avrà: 1) si sa chi ha vinto già la sera stessa e chi ha vinto diventa responsabile di cosa viene fatto e cosa non viene fatto; 2) alternanza secca, c'è la destra e la sinistra, basta dire che siamo tutti uguali, io sono diverso da Brunetta e Schifani". Metteo Renzi quindi promette: "Se vinceremo le primarie, la legge elettorale la faremo, la imporremo e cominceremo dalla Camera, dove abbiamo la maggioranza assoluta e abbiamo una relazione molto forte con una parte di Scelta civica e con Sel per una legge di impianto bipolarista. I numeri per approvare una legge elettorale alla Camera ci sono". Per Renzi, infatti, "non esiste andare a votare con questo sistema elettorale" e allo stesso tempo è necessario bloccare "il giochino di qualcuno, anche tra chi sostiene i candidati alla segreteria del Pd, che pensa di poter forzare sul proporzionale".

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: