le notizie che fanno testo, dal 2010

FCA Cassino. Fiom: ma Renzi non doveva assumere 1800 lavoratori?

Michele De Palma della Fiom sulle promesse elettorali di Matteo Renzi.

"A Cassino il 25 novembre l'allora Presidente Matteo Renzi annunciava 1800 assunzioni nello stabilimento FCA di Cassino a dispetto dei gufi della Fiom. I gufi hanno una dote vedono nel buio della crisi quello che altri non vedono" sottolinea in una nota Michele De Palma, segretario nazionale del sindacato dei metalmeccanici della CGIL.

"Ma ora non è tempo di discutere delle ragioni e dei torti, ma sarebbe il caso di evitare promesse elettorali e di affrontare seriamente il problema del futuro dello stabilimento di Cassino e dei 500 lavoratori lasciati a casa e della implementazione dei modelli per tutti gli stabilimenti a partire da Mirafiori e Pomigliano, dell'innovazione di modelli a cominciare dalla sfida dell'auto ecologica (ibrida e elettrica) per il futuro produttivo e occupazionale in Italia. - precisa il sindacalista - C'è bisogno di un tavolo nazionale con il governo per decidere le politiche di investimento e industriali nell'automotive che è attraversato da una vera e propria rivoluzione".

© riproduzione riservata | online: | update: 23/11/2017

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE:

social foto
FCA Cassino. Fiom: ma Renzi non doveva assumere 1800 lavoratori?
Mainfatti, le notizie che fanno testo
Questo sito utilizza cookie di terze parti: cliccando su 'chiudi', proseguendo la navigazione, effettuando lo scroll della pagina o altro tipo di interazione col sito, acconsenti all'uso dei cookie. Per saperne di piu' o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie fai clickQUICHIUDI