le notizie che fanno testo, dal 2010

Alluvione Genova 2014, Renzi: se problema sono ricorsi al Tar è ora di cambiare

Dopo l'alluvion che ha colpito Genova questa notte, 10 ottobre 2014, Matteo Renzi dichiara: "Se il problema è l'acqua perchè piove tanto, è comprensibile; se il problema è la mancanza di strutture, di opere pubbliche perché c'è già il finanziamento ma ci sono i ricorsi al Tar, allora bisogna cambiare qualcosa anche a livello di norme".

"Voglio esprimere solidarietà alla famiglia della vittima e a tutti coloro i quali hanno subito danni. Il mio pensiero va a quei commercianti che avevano avuto il negozio distrutto dall'acqua tre anni fa, erano ripartiti e adesso si sono trovati di nuovo in ginocchio. Ecco io vorrei rassicurali sul fatto che trovando le opportune soluzioni giuridiche noi non lasceremo soli coloro che vogliono ripartire" assicura Matteo Renzi, commentando la tragica alluvione di Genova di questa notte, 10 ottobre 2014. Il premier afferma che "adesso è il momento della responsabilità - aggiungendo - Ora è il momento del fango, è il momento di spalare, il ministro Pinotti è su, siamo pronti ad intervenire in tutte le forme. Domani ci sarà il capo della Protezione civile che ha riposto subito in modo veloce". Renzi quindi aggiunge però che "da lunedì la discussione deve essere su come sblocchiamo le norme, perchè non è possibile che ci siano situazioni di difficoltà anche in alcuni casi legate ai ritardi della burocrazia. - annunciando - Se il problema è l'acqua perchè piove tanto, è comprensibile; se il problema è la mancanza di strutture, di opere pubbliche perché c'è già il finanziamento ma ci sono i ricorsi al Tar, allora bisogna cambiare qualcosa anche a livello di norme". Il presidente del Consiglio quindi conclude: "Ma certo per il governo è un'assoluta priorità sbloccare le opere pubbliche che sono ferme da anni per colpa di ritardi e di ricorsi".

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: