le notizie che fanno testo, dal 2010

Coppia dell'acido: Martina Levato cambia versione e accusa Alexander Boettcher

Martina Levato cambia strategia. Anche se i giudici hanno respinto la richiesta della ragazza di essere ascoltata nuovamente nel procedimento a carico di Alexander Boettcher, Martina Levato in un memoriale cambia versione e comincia ad accusare il broker.

Martina Levato cambia strategia. Se fino a questo momento ha sempre difeso il suo amante, Alexander Boettcher, ora Martina Levato è pronta a fornire "nuove prove e nuovi fatti" contro il complice tanto che il suo legale Alessandra Guarini aveva depositato una istanza affinché l'imputata potesse essere ascoltata nuovamente nel procedimento a carico del broker. I giudici dell'undicesima sezione penale di Milano hanno però respinto la richiesta. Spiega l'avvocato Guarini: "La scelta di Martina Levato di voler parlare nell'aula dove viene giudicato il suo ex è fortemente simbolica. Questo processo le ha aperto la gabbia dove era stata rinchiusa, lei torna ad essere una donna libera". In quanto coppia, quella dell'acido quindi non esiste più visto che "Martina Levato subiva la dominazione di Alexander e ha deciso di liberarsi" chiarisce il suo legale, precisando: "Lei non ha mai mentito, i ricordi affiorano adesso. - osservando infine - E' quantomeno singolare che il Tribunale rifiuti la confessione di una complice, no?".

Ma persino su chi ha fatto scoppiare la coppia non c'è una versione univoca. Michele Andreano, avvocato del broker infatti dichiara: "E' stato Alexander a lasciare Martina e questo lui vuole sottolinearlo. - affermando - Lui ha sempre tentato di tutelarla stando zitto, ha fatto il martire nell'interesse del figlio, produrremo centinaia di lettere e video e richieste che arrivavano da Martina che chiariranno una volta per tutte le idee". Per il legale di Boettcher, Martina Levato sta infatti strumentalizzando la situazione in vista della perizia sulla capacità genitoriale che verrà depositata il prossimo 24 maggio e che deciderà sul futuro del figlio della ex coppia.

Ma anche se definita "menzognera e manipolatrice" dal pm, Martina Levato prosegue le sue nuove confessioni attraverso una sorta di memoriale che sta scrivendo nel quale accusa Alexander Boettcher di averla "istigata" ad evirare (tentativo per fortuna andato fallito) il 19 maggio 2014 Antonio Margarito. Finora Martina Levato ha sempre sostenuto di aver colpito "per difendersi da un tentativo di violenza sessuale" ma tale tesi non ha retto durante il processo e la ragazza è stata condannata, sia per aggressione che per calunnia. Secondo la nuova versione di Martina Levato sarebbe stato invece Boettcher ad istigarla a "colpire con il coltello" e a sporgere la finta denuncia di violenza.

Boettcher diventa protagonista anche dell'aggressione con l'acido nei confronti di Giuliano Carparelli, che si è salvato grazie alla sua prontezza di riflessi. Finora Martina Levato ha sempre dichiarato che il broker non ne sapeva niente mentre ora viene indicato come colui che insistette per colpire di nuovo visto che contro Carparelli l'aggressione non era riuscita. Infine, Martina Levato dichiara di non aver lanciato lei l'acido contro Stefano Savi, che è rimasto sfregiato, non escludendo che quindi possa essere stato Alexander Boettcher oppure Andrea Magnani.

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: