le notizie che fanno testo, dal 2010

NASA: su Marte c'è ossigeno, ma solo quello atomico

Cosa c'è di meglio che un annuncio shock per ottenere finanziamenti alla missione che dovrebbe portare entro il 2030 l'uomo su Marte? La NASA ha infatti annunciato di aver trovato ossigeno atomico su Marte.

Cosa c'è di meglio che un annuncio shock per ottenere finanziamenti alla missione che dovrebbe portare entro il 2030 l'uomo su Marte? La NASA ha infatti annunciato di aver trovato ossigeno atomico su Marte, cioè un atomo singolo di ossigeno molto reattivo che ancora non si è legato in molecola (come l'02, la forma più stabile che ci permette di respirare qui sulla Terra).
Mai finora la NASA in 40 anni, da quando ha inviato le prime missioni Viking e Mariner, si era resa conto che nella mesosfera di Marte c'erano atomi di ossigeno.
Per arrivare ad osservare l'ossigeno atomico di Marte la NASA, assieme al Centro aerospaziale tedesco, ha infatti dovuto utilizzare uno spettrometro posizionato al di sopra dell'atmostera terrestre. Le remote lunghezze d'onda ad infrarossi provenienti da Marte venivano infatti bloccate dalla densità e dall'umidità del nostro cielo. Ecco quindi che è stato progettata SOFIA (Stratospheric Observatory for Infrared Astronomy), un aereo di linea Boeing 747SP modificato per trasportare un telescopio dal diametro di circa 250 centimetri che sorvola a circa 12mila metri la densa atmosfera terrestre che blocca gli infrarossi. Un vero e prorio osservatorio in volo.
"L'ossigeno atomico influenza gli altri gas che sfuggono dall'atmosfera di Marte e quindi ha un impatto significativo sul clima del Pianeta Rosso" sottolinea la NASA.

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: