le notizie che fanno testo, dal 2010

Monti: approvare subito riforma del lavoro, che la deve vedere l'UE

Mario Monti lo dice chiaramente, per chi non l'avesse ancora compreso: il Consiglio Europeo deve prendere atto del varo della riforma del lavoro, quindi bisgona approvarla entro il 27 giugno.

"Il Governo ha chiesto al Parlamento di accelerare l'esame sulla riforma del mercato del lavoro" e di approvarla "entro il 27 giugno affinché il Consiglio Europeo del 28 giugno possa prendere atto del varo di questa importante riforma strutturale", comunica in una nota Mario Monti, impegnandosi "a risolvere tempestivamente, con appropriate iniziative legislative la questione degli esodati e alcuni aspetti della flessibilità in entrata e degli ammortizzatori sociali".
In altre parole, l'Europa ancora una volta detta, oltre che l'agenda politica, anche i tempi di realizzazione della stessa.
A stretto giro risponde Pier Luigi Bersani, che assicura al governo Monti che il PD non intralcerà i lavori della riforma del lavoro, pur confidando che "Monti prenderà nelle prossime ore impegni precisi su alcune richieste, a partire dagli esodati".

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: