le notizie che fanno testo, dal 2010

Monti: 24 luglio incontro con Lombardo. Sicilia a rischio default

Mario Monti scrive una lettera al Presidente della Regione Sicilia per avere la conferma che Raffaele Lombardo si dimetterà il 31 luglio. Si parla di un rischio default per la Sicilia, ma Lombardo precisa che porterà a Monti "tutti gli elementi utili a dimostrare la sostenibilità della finanza regionale".

Al centro del colloquio tra Giorgio Napolitano e Mario Monti ci sarebbe stata la questione del possibile default della Regione Sicilia.
Martedì, infatti, una nota di Pallazzo Chigi informava che "Mario Monti, facendosi interprete delle gravi preoccupazioni riguardo alla possibilità che la Sicilia possa andare in default a causa del proprio bilancio ha scritto una lettera al Presidente della Regione, Raffaele Lombardo per avere conferma dell'intenzione, dichiarata pubblicamente, di dimettersi il 31 luglio".
Il premier sottolineava infatti che "le soluzioni che potrebbero essere prospettate per un'azione da parte dell'esecutivo non possono non tener conto della situazione di governo a livello regionale ma anzi devono essere commisurate ad essa, in modo da poter utilizzare gli strumenti piu efficaci e adeguati".
In seguito, il Presidente della Regione Sicilia Raffaele Lombardo avrebbe telefonato a Mario Monti per rassicurarlo del fatto che avrebbe rassegnato "formalmente tutti gli elementi utili a dimostrare la sostenibilità della finanza regionale".
La Presidenza del Consiglio ha quindi fissato quindi un incontro tra Monti e Lombardo per martedì 24 luglio, nel corso del quale il Presidente della Regione Sicilia dovrebbe parlargli "anche della scelta" delle dimissioni.
Non sono manacate le polemiche attorno al modo di agire di Mario Monti, con Briguglio, vicepresidente dei deputati e coordinatore siciliano di Fli, che parla di una "gaffe istituzionale" visto che "la lettera del presidente del Consiglio al presidente della Regione siciliana è irrituale e viola le regole fondamentali dell'autonomia regionale e della democrazia politica".

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: