le notizie che fanno testo, dal 2010

Mario Draghi: banche italiane solide e supereranno lo stress test

Piazza Affari chiude in forte calo, Moody's avverte che sulla manovra correttiva c'è una grosso "un punto interrogativo", ma Mario Draghi assicura che la manovra "costituisce un passo importante per il consolidamento dei conti pubblici".

Piazza Affari chiude in forte calo, Moody's avverte che sulla manovra correttiva c'è una grosso "un punto interrogativo", ma Mario Draghi, ex governatore della Banca d'Italia e futuro presidente della BCE, assicura che "la manovra di finanza pubblica decisa dal governo (italiano, ndr) costituisce un passo importante per il consolidamento dei conti pubblici". Eppure Mario Draghi afferma di aver visto da "dispacci di agenzia che tensioni scaturiscono da timori di alcuni analisti circa le condizioni dei conti pubblici dell'Italia". Nonostante questo, l'ex numero uno di Bankitalia afferma che "l'anticipo delle misure rende credibile il raggiungimento del pareggio del bilancio nel 2014", dicendosi poi "certo", in relazione "alle tensioni sui mercati dei titoli pubblici e delle azioni delle banche" che "gli intermediari italiani supereranno con un margine significativo gli stress test in corso in sede europea, confermando l'adeguatezza del loro grado di capitalizzazione". In poche parole, "le banche italiane sono solide e li supereranno bene", nella speranza che non siano le famose ultime.

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: