le notizie che fanno testo, dal 2010

Draghi: forze cospirano per tenere bassa inflazione. Dal Bilderberg al complottismo?

Mario Draghi di "complotti" dovrebbe intendersi visto che sarebbe stato invitato a partecipare alle riunioni segrete del Gruppo Bilderberg. Questa volta però il presidente della BCE è dall'altra parte della barricata visto che ha puntato il dito contro le forze dell'economia globale che "cospirano" nel tenere bassa l'inflazione.

Mario Draghi di "complotti" dovrebbe intendersi visto che sarebbe stato invitato, forse più di una volta, a partecipare alle riunioni segrete del Gruppo Bilderberg. Questa volta però il presidente della BCE è dall'altra parte della barricata visto che in un discorso tenuto alla conferenza Suerf organizzata dal Bundesbank (Banca Centrale della Germania) ha puntato il dito contro le forze dell'economia globale che "cospirano" nel tenere bassa l'inflazione. Il presidente della Banca centrale europea ha quindi aggiunto: "Queste forze potrebbero rallentare il ritorno dei prezzi al consumo verso il nostro obiettivo (la soglia del 2%, ndr). Ma non c'è ragione per cui queste forze debbano condurre a un'inflazione permanentemente più bassa". Draghi non ha specificato chi c'è dietro tutto questo ma si è domandato se le banche centrali a questo punto "stanno combattendo un'inutile battaglia contro forze al di là del loro controllo?". Il governatore continua infatti a difendere la politica delle banche centrali di perseguire la stabilità dei prezzi. Mario Draghi ha quindi specificato: "Nell'area euro l'azione della BCE potrebbe creare sfide differenti che in altre giurisdizioni. Sfide che possono essere mitigate ma che non giustificano l'inazione".

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: