le notizie che fanno testo, dal 2010

Balotelli: stadi inglesi più sportivi di italiani

Mario Balotelli cerca di spiegarsi il perché degli insulti razzisti che gli sono piovuti addosso durante Italia-Romania. "Gli stadi inglesi sono più sportivi di quelli italiani, forse è perché hanno leggi più rigide", azzarda. E soprattutto perché le fanno rispettare.

Mario Balotelli, a che ne dicano, si dimostrato la persona più matura in tutta questa triste vicenda che l'ha visto, suo malgrado, destinatario di offese razziste durante la partita Italia-Romania giocata ieri.
Balotelli, intervistato telefonicamente da Sky, non vuole neanche parlare di razzismo ma solo di "manifestazioni di stupidità" perché sa bene che: "Quelli che mi fischiano, se mi incontrassero da solo, uno contro uno, fuori dalla curva, mi chiederebbero l'autografo".
Sentire dai 41 ultras autori dello striscione "No alla nazionale multirazziale" esposto alla mezz'ora del secondo tempo che quello poi "non è razzismo" ma solo "un'opinione" è ancora più inquietante.
Balotelli, ora attaccante del Manchester City, spiega che "gli stadi inglesi sono più sportivi di quelli italiani" anche se non si spiega perfettamente il motivo. "Forse è perché hanno leggi più rigide per gli stadi", azzarda. E forse anche perché in Inghilterra le leggi le fanno rispettare, come dovrebbe essere in ogni Paese che si reputa civile.

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: