le notizie che fanno testo, dal 2010

Balotelli sposta dibattito su razzismo: "noi negri anni luce avanti"

Mario Balotelli si sfoga su Instagram, dopo le critiche che gli sono piovute addosso a seguiti dell'eliminazione dell'Italia dai Mondiali 2014 del Brasile: "Mario Balotelli ha dato tutto per la nazionale e non ha sbagliato niente (a livello caratteriale) quindi cercate un'altra scusa. Gli africani non scaricherebbero mai un loro 'fratello'. MAI. In questo noi negri, come ci chiamate voi, siamo anni luce avanti". Balotelli infatti sposta il piano della discussione sul tema del razzismo.

Oltre all'arbitro, i veterani della nazionale puntano il dito anche contro qualcun altro per l'eliminazione dell'Italia dai Mondiali 2014 del Brasile al primo turno. Dopo la sconfitta contro l'Uruguay, Daniele De Rossi riflette: "E' importante non cercare alibi. Ci sono state certamente componenti che hanno condizionato il risultato, come il caldo o l'arbitraggio negativo, ma non dobbiamo appellarci a queste. - ed attacca - Dobbiamo dimenticare in fretta; anzi mi correggo: dobbiamo tenere bene in mente tutto e ripartire dagli uomini veri. Non dalle figurine o dai personaggi: questi non servono alla Nazionale". Anche Gigi Buffon, capitano azzurro, sottolinea la necessità di "un bell’esame di coscienza". Ad essere sotto accusa è in particolare Mario Balotelli, che avrebbe deluso soprattutto per il suo l'atteggiamento. C'è infatti chi vede Balotelli troppo preso dal suo ruolo da star che non dalla squadra, e quindi di conseguenza troppo poco attaccato alla maglia della nazionale. Per replicare alle critiche, Balotelli posta su Instagram pochi secondi di un video dove una persona dice: "Mario, lo sai dov'è la questione? E' che tu non sei proprio italiano. Ritirati".

L'attaccante della nazionale quindi scrive: "Sono Mario Balotelli ho 23 anni e non ho scelto di essere italiano. L'ho voluto fortemente perché sono nato in ITALIA e ho sempre vissuto in ITALIA. Ci tenevo fortemente a questo mondiale e sono triste arrabbiato deluso con me stesso. Si magari potevo fare gol con la costa rica avete ragione ma poi? Poi qual'è il problema? - ed aggiunge - Forse quello che vorreste dire tutti è questo? (riferendosi al video, ndr) La colpa non la faccio scaricare a me solo questa volta perché Mario Balotelli ha dato tutto per la nazionale e non ha sbagliato niente (a livello caratteriale) quindi cercate un'altra scusa perché Mario Balotelli ha la coscienza a posto ed è pronto ad andare avanti più forte di prima e con la testa alta. Fiero di aver dato tutto per il Suo paese. O forse, come dite voi, non sono Italiano", Mario Balotelli quindi conclude: "Gli africani non scaricherebbero mai un loro 'fratello'. MAI. In questo noi negri, come ci chiamate voi, siamo anni luce avanti. VERGOGNA non è chi può sbagliare un gol o correre di meno o di più. VERGOGNOSE SONO QUESTE COSE. Italiani veri! Vero?". Dopo aver letto questo lungo sfogo, c'è anche però chi rimane perplesso sul perché Balotelli abbia voluto spostare il dibattito sul tema del razzismo, visto che al centro della questione sembra esserci non il video di qualche sconosciuto ma il fatto che l'attaccante "deve dare più garanzie sul piano della tranquillità" poiché "non riesci mai a capire se è sereno o no" come afferma anche Cesare Prandelli al termine di Italia Uruguay.

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: