le notizie che fanno testo, dal 2010

Riforma pubblica amministrazione: mobilità sbloccata, priorità dipendenti Province

Prosegue l'iter della legge delega di riforma della Pubblica amministrazione con la presentazione degli emendamenti. Via Twitter il ministro Marianna Madia intanto annuncia: "Mobilità sbloccata: 1.071 dipendenti pubblici verso uffici giudiziari dove c'era carenza personale. Priorità a quelli di Province".

Prosegue l'iter della legge delega di riforma della Pubblica amministrazione. Ieri Marianna Madia, lasciando la commissione Affari Istituzionali del Senato, aveva dichiarato che "i procedimenti disciplinari (nelle PA, ndr) devono avere una normativa che ne consenta un concreto e rapido esercizio", a commento di un emendamento che tratta proprio di questo. Nell'emendamento, inoltre, si parla di "riorganizzazione delle funzioni in materia di accertamento medico-legale sulle assenze dal servizio per malattia dei dipendenti pubblici, al fine di garantire l'effettività del controllo, con attribuzione della relativa competenza all'Inps". Le votazioni sugli emendamenti alla legge delega di riforma della Pubblica amministrazione, pubblicata in estate, dovrebbero iniziare il prossimo 30 gennaio, ma i primi effetti sono stati annunciati già oggi via Twitter dal ministro Madia, che rivela: "Mobilità sbloccata: 1.071 dipendenti pubblici verso uffici giudiziari dove c'era carenza personale. Priorità a quelli di Province"

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: