le notizie che fanno testo, dal 2010

Ddl editoria: governo Renzi non si accorge che mondo informazione è cambiato, dice Rizzotti (Fi)

"Una legge vecchia che non tiene conto che il mondo dell'informazione è totalmente cambiato. Il ddl sull'editoria dimostra ancora una volta che questo governo non è in grado di fornire soluzioni importanti ad un settore fondamentale per un diritto costituzionale come la libertà di espressione", scrive in un comunicato Maria Rizzotti, rappresentante di Forza Italia.

"Una legge vecchia che non tiene conto che il mondo dell'informazione è totalmente cambiato. Il ddl sull'editoria dimostra ancora una volta che questo governo - fa sapere in un comunicato la parlamentare di Forza Italia Maria Rizzotti -, abilissimo a collezionare deleghe che svuotano il Parlamento della sua funzione legislativa, non è in grado di fornire soluzioni importanti ad un settore fondamentale per un diritto costituzionale come la libertà di espressione."

"Istituire l'ennesimo fondo per il pluralismo e l'innovazione dell'informazione, dando sostegno secondo il meccanismo obsoleto delle copie vendute e rese, impegnarsi a riscrivere il sistema pensionistico dei giornalisti in maniera certamente più penalizzante, ridurre i componenti del Consiglio nazionale dell'Ordine, sono risposte che non risolvono i veri problemi e non prendono atto delle profonde trasformazioni del settore" sottolinea.
"Anzi - conclude -, il governo delle tasse guidato da Matteo Renzi trova il modo per inserire nel provvedimento un'imposta ad hoc per le concessionarie della raccolta pubblicitaria e lo maschera da contributo di solidarietà. L'ennesima furberia di un premier al quale molto presto gli italiani diranno un 'no' a caratteri cubitali in prima pagina."

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: