le notizie che fanno testo, dal 2010

Sospeso Articolo 3 della Busi: i diritti sono out

E' stato sospeso il programma "Articolo 3" di Maria Luisa Busi in onda su Rai 3. Il pubblico italiano ha infatti preferito vedere "I migliori anni" e "Quarto Grado" (che spesso di occupa dell'omicidio di Sarah Scazzi). Roba da intellettuali.

E' stato sospeso il programma "Articolo 3" di Maria Luisa Busi in onda su Rai 3.
La trasmissione, condotta dall'ex volto storico del TG1, andava in onda il venerdì in prima serata su Rai 3 e si occupava di trattare argomentazioni incentrate sui diritti dei cittadini (sulla falsa riga di Mi Manda Rai 3).
"Gli ascolti - ha spiegato il direttore della terza rete - non ci hanno dato ragione. E' evidente che nel programma c'è qualcosa che non funziona, che non ha funzionato". "La giornata di trasmissione non era delle più facili - ammette sempre il direttore Paolo Ruffini - ma quando un programma non incontra il pubblico che cerca non si può certo prendersela con il pubblico. La regola, anche se fa male, è che ci si fermi".
"Rinuncio a malincuore - ha confessato la Busi - ma come ha detto bene Saviano, è difficile fare un programma che affronti i temi dei diritti e delle disuguaglianze in questo Paese e in questo momento , coniugando qualità e ascolto, in una serata con una controprogrammazione feroce, in una rete sotto assedio costante".
Il pubblico italiano ha infatti preferito vedere "I migliori anni" di Carlo Conti su Rai 1 e la trasmissione "Quarto Grado" condotta da Salvo Sottile, in onda su Rete 4, che si è spessa occupata dell'omicidio di Sarah Scazzi, piuttosto che informarsi sui propri diritti di cittadini e consumatori. Ma questo era prevedibile.

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: