le notizie che fanno testo, dal 2010

Maria De Filippi: dall'alcol all'ipnosi, non passando per Sky

Maria De Filippi considera La7 "troppo snob" mentre precisa che a Sky passerà solamente quando con Piersilvio Berlusconi non ci sarà più "fiducia piena". A Vanity Fair racconta il suo passato, da quando "beveva troppo" all'attentato a Maurizio Costanzo.

Maria De Filippi si confessa a tutto tondo, rivelando "di aver avuto contatti con Sky" ma anche di aver passato un periodo della sua vita dove "beveva tantissimo" per "smollare i freni inibitori", come racconta a Vanity Fair in edicola mercoledì 16 maggio.
Maria De Filippi, prossima ad incoronare il vincitore di questa undicesima edizione di Amici tra venerdì 18 e sabato 19 maggio eccezionalmente all'Arena di Verona, parla del suo futoro professionale e non.
Da diverso tempo indiscrezioni vorrebbero il suo imminete passaggio a Sky, ma Maria De Filippi precisa che per ora non considera "la loro offerta un'alternativa a Mediaset", e che penserà a Sky solo quando "a parità di mezzi" si rendesse "conto che con Piersilvio non c'è più sintonia perfetta e fiducia piena".
Chiude invece la porta a La7, spiegando (e togliendosi qualche sassolino dalla scarpa): "Non mi piace l'aria snob che c'è lì. Mi vedono come l'Anticristo, perché dovrei andare e sperare che cambino idea?".
Il passato di Maria De Filippi sembra essere ricco anche di anedotti ancora nascosti al grande pubblico, e racconta che anche se "oggi è astemia" non così era quando ancora ragazza, ricordando: "I miei weekend a Cervinia erano pieni di Negroni, vodka lemon e tequila boom boom. Smisi quando un giorno, al bar delle guide dove andavo ogni sera, ordinai un caffè. Il barista mi chiese se volevo la correzione: erano le 11 di mattina".
Maria De Filippi approfondisce a Vanity Fair anche alcuni suoi dispiaceri, come il non poter fare la comunione perché sposata con un uomo divorziato, e paure. Tra queste ultime, quella di volare, mentre negli anni '90, dopo l'attentato a Maurizio Costanzo, ebbe bisogno di "un lungo periodo di ipnosi" per poter superare quella esperienza, visto che nell'auto colpita dall'esplosione in via Fano di un'utilitaria imbottita di novanta chilogrammi di tritolo c'era anche Maria De Filippi.
L'altro grande timore di Maria De Filippi (51 anni) sembra essere la morte delle persone care, in questo caso proprio di Maurizio Costanzo, 74 anni. "Si diverte a dire cose come 'quando non ci sarò più, oppure 'tu sarai la persona che mi terrà la mano fino all'ultimo momento' - racconta la conduttrice di Amici - Sarà terribile. Non voglio pensarci".

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: