le notizie che fanno testo, dal 2010

Travaglio: Napolitano verrà ricordato per quello che non ha fatto

Dal Salone del Libro di Torino Paolo Flores d'Arcais, direttore di MicroMega, e Marco Travaglio criticano l'operato del Capo dello Stato Giorgio Napolitano che "verrà ricordato solo per quello che non ha fatto". Mentre Beppe Grillo, tampo fa, faceva un paragone con Pertini.

Dal Salone del Libro di Torino, MicroMega ha organizzato, per festeggiare i 25 anni dalla sua fondazione, un convegno, a cui hanno partecipato tra gli altri i giornalisti Paolo Flores d'Arcais (e direttore di MicroMega) e Marco Travaglio, entrambi critici verso l'operato del Capo dello Stato Giorgio Napolitano. Voci di corridoio, per esempio, riferirebbero infatti che Giorgio Napolitano sembra stia pensando a nominare senatore a vita Gianni Letta, Sottosegretario alla presidenza del Consiglio. "Che c'entra Letta con una carica che viene assegnata come riconoscimento di alti meriti in campo culturale o dello spettacolo?" sottolinea Paolo Flores d'Arcais, spiegando di voler così proporre "una raccolta di firme per impedire che il progetto vada in porto", lanciando invece la candidatura di Margherita Hack, astrofisica, (anche lei presente al dibattito) come "futura senatrice a vita". Anche Marco Travaglio, presa la parola, non risparmia critiche al Presidente della Repubblica, affermando che "ci sono presidenti come Ciampi o Scalfaro che verranno ricordati per il coraggio di aver bocciato provvedimenti che ritenevano inconstituzionali" mentre "Napolitano verrà ricordato solo per quello che non ha fatto". Travaglio non risparmia neanche quegli "intellettuali e giornalisti italiani legati al potere costituito da Berlusconi" proprio come "accadde con Mussolini durante la dittatura fascista". Flores d'Arcais e Travaglio non sono gli unici a riservare parole di biasimo verso il Capo dello Stato, tanto che anche Beppe Grillo, durante un intervento a Annozero nel febbraio scorso, parlando dei comportamenti e della politica di Silvio Berlusconi aveva affermato che "avessimo avuto Presidente della Repubblica Pertini lo mandava via a calci nel culo".

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: