le notizie che fanno testo, dal 2010

Troppo dolore per Sic, Gresini "senza parole" rinuncia a Valencia

Fausto Gresini, manager del team del quale faceva parte Marco Simoncelli, morto in un tragico incidente a Sepang, decide di non far scendere le sue moto in pista a Valencia per l'ultima tappa del motomondiale. Annullati anche i test con la nuova Honda 1000 previsti nei giorni seguenti al Gp di Spagna.

Il dolore è troppo grande e Fausto Gresini decide per il silenzio dei suoi motori. La prossima gara di MotoGp e Moto2, prevista a Valencia per l'ultima tappa del motomondiale, non vedrà scendere in pista le Honda del team San Carlo Gresini. E' questa la decisione presa a caldo dal team principale della scuderia, subito dopo la notizia della morte del giovanissimo pilota di Cattolica Marco Simoncelli. Non correrà nemmeno la nuova Honda 1000 nei test che si svolgeranno nei giorni seguenti alla gara, che dovevano essere utili a prendere confidenza con la nuova moto. "E' accaduto tutto così in fretta, sono senza parole - ha spiegato Gresini - So che il nostro è un mestiere pericoloso, che il rischio fa parte del gioco, ma speri sempre che non succeda nulla". Il manager del team racconta al sito internet "GPone. com" (http://is.gd/TrrZJa) l'incredulità riguardo la sfortunata carambola che è stata fatale al "Sic". Ovvero di una moto che invece di andare all'esterno si è trovata a tagliare la curva per intero, finendo per essere investito proprio nella pista più larga del motomondiale.

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE:

più informazioni su:
# caldo# Cattolica# Honda# internet# Marco Simoncelli# Moto2