le notizie che fanno testo, dal 2010

Marco Simoncelli: querela genitori contro video Youtube offensivo

I familiari di Marco Simocelli, e la sua Fondazione, presenteranno "una denuncia penale alla Polizia Postale" contro l'autore di un video sul Sic morto a Sepang in 23 ottobre scorso ritenuto offensivo.

I familiari di Marco Simocelli hanno reso noto che presenteranno "una denuncia penale alla Polizia Postale" contro l'autore di un video pubblicato su Youtube ritenuto offensivo. Il video in questione è stato postato su Youtube lo scorso gennaio, ed ora è stato rimosso dall'utente, probabilmente dopo aver saputo dell'annunciata azione legale e della petizione online promossa da Gianluca Panaccio, il quale vorrebbe (insieme ai quasi 2000 firmatari) che la Polizia Postale rintracciasse oltre all'autore anche "tutti quelli che hanno cliccato su 'mi piace', e che vengano anche loro rimossi da you tube oltre che denunciati, ma anche you tube deve essere denunciata alle autorità e beccarsi una mega multa da chi di dovere", come si legge nel testo. "Muore sotto le ruote della ricchezza e del lusso" e "le finte lacrime dell'amico pagliaccio" sono alcune delle frasi che hanno suscitato l'indignazione dei fan di Marco Simoncelli, oltre naturalmente di chi lo conosceva e gli voleva bene. "Siamo sconvolti. Marco è stato e resterà un modello per tutti. La sua famiglia poi non va toccata: sta lavorando sodo per il sociale. Filmati del genere non possono girare in rete" sottolinea infatti Angelo Volonterio, della Fondazione Marco Simocelli, che annuncia altre querele verso quelle persone che "si sono appropriate dell'identità dei familiari di Simoncelli per aprire pagine farlocche su Facebook" ma anche contro tutti quei "siti di merchandising che utilizzano il nome di Sic per interessi personali e non per sostenere la Fondazione".

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: