le notizie che fanno testo, dal 2010

Marco Simoncelli, fidanzata Kate: non poteva vivere coi comuni mortali

Si sono conclusi i funerali di Marco Simoncelli, e sul sagrato della chiesa, davanti al feretro del suo fidanzato, Kate Fretti spiega perché Sic se ne andato così presto: "Lui aveva solo pregi ed era una persona perfetta, e le persone troppo perfette non possono vivere con noi comuni mortali".

Il funerale di Marco Simoncelli ha commosso un po' tutta Italia, anche coloro che questo semplice ragazzo di 24 anni che correva con la sua Honda numero 58 per raggiungere il suo sogno non lo conoscevano fino al giorno di quel tragico incidente in Malesia, alla seconda curva di Sepang. Le cronache in questi giorni hanno infatti ricordato un giovane uomo onesto e amato da tutti quelli che hanno avuto la fortuna di poter incrociare la sua strada, anche da chi, come Jorge Lorenzo, ha in passato avuto con Sic uno "scambio di vedute" su sorpassi a volte ritenuti troppo azzardati. Sul libro che raccoglie gli ultimi saluti a Marco Simoncelli il campione della Yamaha scrive infatti: "Ti ricorderò sempre e perdonami per aver discusso con te". Ma le parole più toccanti sono certamente quelle della fidanzata di Marco Simocelli, Kate Fretti, che di fronte a migliaia di persone radunatesi in cerchio attorno al feretro sul sagrato della chiesa dopo i funerali del giovane pilota, racconta, con la voce rotta dal pianto ma con tanta forza d'animo, come ha affrontato le prime ore dopo la terribile notizia della morte del suo Sic. "Dopo quello che è successo domenica sera (http://is.gd/DxVz8R) - spiega Kate Fretti - c'era un ragazzo che abbiamo conosciuto a Boracay nell'ultima vacanza che abbiamo fatto io, Marco e Paolo, e gli ho chiesto: 'Sei credente?' E lui mi ha risposto: 'Credente e praticante' ". "E perché ce l'hanno portato via? - domanda ancora la fidanzata di Simocelli all'amico - E lui mi ha detto, perché quando una persona finisce la sua missione sulla Terra, Dio la richiama con sé. Io da credente, ma non so bene in cosa, ho elaborato un'altra teoria", conclude Kate, spiegando: "Lui aveva solo pregi ed era una persona perfetta, e le persone troppo perfette non possono vivere con noi comuni mortali".

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: