le notizie che fanno testo, dal 2010

Referendum: da Toninelli errori di grammatica istituzionale, dice Di Maio (PD)

"Toninelli non ha perso occasione per dimostrare, sulla base di argomentazioni campate in aria, la solita, grave mancanza di rispetto istituzionale tipica dei 5 Stelle. Per Toninelli il bisogno di polemizzare è più forte della più elementare grammatica istituzionale", espone in un comunicato Marco Di Maio, deputato dem.

"Toninelli non ha perso occasione per dimostrare, sulla base di argomentazioni campate in aria, la solita, grave mancanza di rispetto istituzionale tipica dei 5 Stelle. Il Presidente della Repubblica non ha fatto altro che ricordare, con il rigore e l'autorevolezza che lo contraddistinguono, l'esistenza di una procedura per decidere la data del referendum. Una considerazione, quindi, inattaccabile. Toninelli, invece, non solo l'ha attaccato, dicendo che Sergio Mattarella avrebbe dovuto tacere, ma l'ha fatto sulla base di un'avventurosa ricostruzione della procedura referendaria. Il Presidente della Repubblica non merita parole tanto grossolane e pretestuose. E se per Toninelli il bisogno di polemizzare è più forte della più elementare grammatica istituzionale, lo faccia, almeno, con argomentazioni meno improvvisate" commenta in un comunicato il parlamentare PD Marco Di Maio.

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: