le notizie che fanno testo, dal 2010

Marco Carta diventa un "classico": con Pierino e il Lupo di Prokofiev

Marco Carta da Maria De Filippi a Sanremo, dai palchi "pop" d' Europa al prestigioso Teatro Lirico di Cagliari. Ma non immaginatevelo suonare l'oboe o il clarinetto, perché il Marco nazionale sarà la "voce narrante" di Pierino e il Lupo di Sergej Prokofiev.

Marco Carta tra tutti gli artisti "sfornati" da Maria De Filippi è quello che mostra più anima, almeno secondo i pareri dei critici disinteressati e lontani dalla piaggeria dovuta alle case discografiche. Marco Carta infatti, pur non essendo il "migliore" dal punto di vista tecnico, è sicuramente il "personaggio" che unisce il cuore al palco e che fa impazzire, anche per questo motivo, migliaia di fan, grandi e piccole. Marco Carta era stato dato per spacciato (artisticamente) diverse volte e farà un po' male ai suoi detrattori (anche colleghi) questa notizia che sta rimbalzando tra la carta (stampata ed elettronica) e le "cartine" letteralmente impazzite. Marco Carta si dà al "classico", o meglio rischia di diventare un "classico", visto che presterà la sua voce "narrante" alla celebre opera di Prokofiev, "Pierino e il Lupo" il 14 e 15 aprile al Teatro Lirico di Cagliari. Marco Carta potrà quindi sfoggiare la sua ironia e la sua energia tramite il racconto delle vicende di Pierino e i suoi piccoli amici (compreso il Lupo che farà una brutta fine). Già le "cartine" scommettono che il tono sarà quello scanzonato di Pierino.

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: