le notizie che fanno testo, dal 2010

Dell'Utri:. da Cassazione chiarezza mancata alla CEDU, dice Mattiello (PD)

Davide Mattiello del PD commenta la sentenza sul caso Marcello Dell'Utri.

"La Cassazione ribadisce che il cosiddetto reato di concorso esterno in associazione mafiosa altro non è che il combinato tra gli articolo 110 e 416 bis del codice penale: non un reato inventato dalla giurisprudenza quindi, cosa che sarebbe impossibile per l'ordinamento italiano, ma un reato come tutti gli altri scritto nel Codice Penale" dichiara in una nota Davide Mattiello, componente della Commissione Antimafia, riguardo la sentenza sul caso Marcello Dell'Utri.

"Peccato che questa chiarezza sia mancata alla CEDU nel trattare la vicenda Contrada: - sottolinea il deputato PD - ci saremmo risparmiati volentieri il grottesco sforzo di riabilitazione a cui abbiamo assistito. Ma la Cassazione specifica pure che la gravità del reato commesso da Dell'Utri, esclude la possibilità di accedere al beneficio della liberazione anticipata, a conferma del fatto che anche con le più recenti riforme approvate dal Parlamento è stato ribadito il doppio binario". "Una sentenza importante - conclude - che vale come segnale per quegli altri sodali dei mafiosi che ancora sperano in un colpo di spugna dalle corti europee".

© riproduzione riservata | online: | update: 23/10/2017

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE:

social foto
Dell'Utri:. da Cassazione chiarezza mancata alla CEDU, dice Mattiello (PD)
Mainfatti, le notizie che fanno testo
Questo sito utilizza cookie di terze parti: cliccando su 'chiudi', proseguendo la navigazione, effettuando lo scroll della pagina o altro tipo di interazione col sito, acconsenti all'uso dei cookie. Per saperne di piu' o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie fai clickQUICHIUDI