le notizie che fanno testo, dal 2010

Dell'Ultri: latitante? No, esami medici. Twitter cerca Dell'Utri, con un selfie

La Corte d'appello di Palermo ha firmato il decreto di latitanza per l'ex senatore Marcello dell'Utri alla vigilia dell'udienza di Cassazione, deciderà sulla condanna a sette anni per concorso esterno in associazione mafiosa. L'ex senatore precisa: Non intendo sottrarmi al risultato processuale. Sto effettuando esami e controlli". Intanto su Twitter scala l'hashtag #TrovaDellUtri, magari con un #selfieconlosconosciuto.

La Corte d'Appello di Palermo ha firmato il decreto di latitanza per l'ex senatore Marcello Dell'Utri alla vigilia dell'udienza di Cassazione, che martedì 15 aprile deciderà sulla condanna a sette anni per concorso esterno in associazione mafiosa. Stando alle ultime indiscrezioni, i magistrati sarebbero convinti che Marcello Dell'Utri si trovi in Libano, poiché il 3 aprile scorso il cellulare dell'ex senatore forzista sarebbe stato localizzato dagli investigatori nei dintorni di Beirut. Ci sarebbe poi un'intercettazione telefonica di Alberto Dell'Utri, fratello dell'ex senatore, dove farebbe capire che "in Libano" Marcello Dell'Utri "si troverebbe bene". Sono state quindi attivate le procedure per le ricerche a livello internazionale di Marcello Dell'Utri, che in una nota diffusa dal suo legale Giuseppe Di Peri, però precisa: "Non intendo sottrarmi al risultato processuale della prossima sentenza della Corte di Cassazione; e che trovandomi in condizioni di salute precaria - per cui tra l'altro ho subito qualche settimana fa un intervento di angioplastica - sto effettuando ulteriori esami e controlli". E ancora: "Apprendo della aberrante richiesta di preventiva custodia cautelare mentre mi trovo già all'estero per il periodo di cura e riposo. - spiega l'ex senatore - Rimango tuttavia in attesa fiduciosa del risultato che esprimerà la Massima Corte che ha già rilevato incongruenze e fumus nella prima sentenza di appello, annullandola conseguentemente. Mi auguro quindi che un processo ventennale, per il quale ritengo di avere già scontato una grave pena, si possa concludere definitivamente e positivamente". Intanto su Twitter scala l'hashtag #TrovaDellUtri, magari con un #selfieconlosconosciuto.

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: