le notizie che fanno testo, dal 2010

Carfagna: Italia ancora senza diritto di parola alla Commissione sullo status delle donne

"A breve si terrà a New York, alle Nazioni Unite l'appuntamento annuale con la 'Commission on the Status of Women' e per il secondo anno consecutivo l'Italia sarà presente, ma lo sarà con un delegato senza diritto di parola", spiega in una nota la deputata di Forza Italia Mara Carfagna.

"A breve si terrà a New York, alle Nazioni Unite l'appuntamento annuale con la 'Commissione sullo status delle donne' e per il secondo anno consecutivo l'Italia sarà presente, ma lo sarà con un delegato senza diritto di parola. Questo perché l'Italia non ha un ministro, un viceministro, un sottosegretario delegato e quindi non potrà essere parte attiva in questo appuntamento importantissimo" spiega in una nota la deputata di Forza Italia Mara Carfagna.
"Ancora peggio poi, - prosegue - una volta tornato in Italia, il delegato non avrà modo di dar seguito ai temi che sono stati sviluppati e affrontati nel corso dell'incontro all'ONU".
"Pochi giorni fa abbiamo assistito ad un rimpasto di governo che ha soddisfatto gli appetiti di correnti interne al PD e degli alleati di Matteo Renzi ma non ha tenuto conto delle esigenze di metà della popolazione italiana. - conclude la deputata azzurra - Forza Italia chiede che ci sia un interlocutore che abbia una delega attiva alle pari opportunità perché, un Ministro, un viceministro, un sottosegretario, rappresenta il motore dell'azione nella lotta alla discriminazione ma anche di avanzamento della condizione femminile nel nostro Paese".

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: