le notizie che fanno testo, dal 2010

Mafia Capitale, intercettazioni: Buzzi rassicura Alemanno sugli "amici del Sud"

Nuovi particolari dello scandalo Mafia Capitale. Stando ad una intercettazione, Salvatore Buzzi avrebbe rassicurato Gianni Alemanno durante la campagna elettorale della comunali, affermando: "I nostri amici del Sud, che stanno a Sud ti possono dare una mano".

Emergerebbero nuovi particolari dello scandalo Mafia Capitale. Stando a quanto riporta La Stampa, l'11 maggio 2014 verrebbe intercettata una telefonata tra Salvatore Buzzi, presidente della Cooperativa 29 Giugno e arrestato nell’inchiesta della Procura di Roma perché considerato "il numero 2 della cupola affaristica" con la vertice l'ex terrorista nero del Nar Massimo Carminati, e Gianni Alemanno, allora in corsa per il secondo mandato a Roma come sindaco. Al centro della conversazione tra Buzzi e Alemanno ci sarebbe la preoccupazione per la campagna elettorale. L’ex sindaco chiederebbe a Buzzi: "Devo fare delle telefonate? devo fare qualcosa? Eccetera, eccetera". Salvatore Buzzi però lo rassicurerebbe: "No, no, tranquillo... i nostri amici del Sud, che stanno a Sud ti possono dare una mano". Ovviamente, rimane in sospeso l'identita di questi "amici del Sud?". La Stampa aggiunge in proposito una seconda intercettazione, dove Buzzi spiegherebbe alla moglie: "Come dai una mano ad Alemanno? Dandogli i nomi di 7-8 mafiosi che c’avemo in cooperativa e gli danno una mano".

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: