le notizie che fanno testo, dal 2010

Mafia Capitale, Gregori e Fassina: situazione grave anche in Provincia

"La situazione di corruzione dilagante, anche in alcune zone della provincia di Roma, è un forte campanello di allarme" così Monica Gregori e Stefano Fassina, a seguito dell'audizione di qualche giono fa del Prefetto di Roma in Commissione Antimafia sulla vicenda di Mafia Capitale.

"La situazione di corruzione dilagante, anche in alcune zone della provincia di Roma, è un forte campanello di allarme. Dopo lo scioglimento di Marino e Guidonia nel mirino ci sono Morlupo, Sacrofano, Castelnuovo di Porto e Sant'Oreste" avvertono in una nota, i deputati Monica Gregori e Stefano Fassina, a seguito dell'audizione di qualche giono fa del Prefetto di Roma in Commissione Antimafia sulla vicenda di Mafia Capitale. "Serve la massima attenzione su queste realtà, e non solo, da parte della autorità preposte, ma questo - proseguono i parlamentari ex PD - è un fenomeno che non si può debellare con le sole inchieste giudiziarie. Gli amministratori devono riscoprire l'importanza dell'amministrare la cosa pubblica come servizio disinteressato, cosa che fortunatamente accade nella maggior parte dei Comuni". Gregori e Fassina quindi concludono: "Serve un rilancio della politica come servizio etico e sociale. - anticipando - Questa è una caratteristica fondante del partito che siamo impegnati a costruire, un soggetto radicato nei territori, partecipato ogni giorno, animato da iscritti veri, luogo di formazione e selezione delle classi dirigenti e controllo degli amministratori, dove i dirigenti siano scelti dagli iscritti, non con le primarie".

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: