le notizie che fanno testo, dal 2010

Contraffazione, indagine Prato: "governo dia più attenzione a filiere etiche" chiede Susanna Cenni

La deputata PD Susanna Cenni, capogruppo della commissione e relatrice per l'indagine di Prato, chiede "al governo di prestare grande attenzione alle filiere etiche anche valutando la possibilità di farle diventare elemento di premialità nell'ambito delle misure di sostegno".

"Le esperienze delle eccellenze della moda e del Made in Italy anche in collaborazione con le istituzioni locali stanno attivando proprie iniziative che possono diventare un importante modello di valore contro la contraffazione. Azioni che fanno bene all'economia perché permettono di migliorare e spingere il manifatturiero toscano e italiano in termini di competitività e crescita" commenta la deputata PD Susanna Cenni, capogruppo della commissione e relatrice per l'indagine di Prato. Nella giornata di ieri, 18 giugno, si è infatti svolta l'audizione in Commissione di Andrea Cavicchi, presidente di Confindustria Prato, Luca Giusti, Presidente della Camera di Commercio di Prato e l'avvocato Cristiani in rappresentanza dell'azienda di moda Stefano Ricci. Susanna Cenni sottolinea quindi che le voci ascoltate in commissione "dimostrano che contro il fenomeno della contraffazione c'è un grande sforzo" e chiede per questo al governo "di prestare grande attenzione a quelle filiere etiche anche valutando la possibilità di farle diventare elemento di premialità nell'ambito delle misure di sostegno".

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: