le notizie che fanno testo, dal 2010

Maddie McCann: identikit sospetto rapitore, chiave per sbloccare indagini

Le ultime notizie sul caso di Maddie Mccann, la bimba di quattro anni sparita il 3 maggio 2007 in Portogallo e mai ritrovata, svelano l'identitkit di un sospetto, notato nella zona del resort di Praia da Luz, in Algarve. Nelle due foto rese note da Scotland Yard si può osservare il volto di un uomo elaborato al computer, in base però alle descrizioni di due testimoni.

Nuove indagini sulla scomparsa di Madeleine McCann, la bimba di quattro anni sparita il 3 maggio 2007 da una camera d'albergo in Portogallo mentre i genitori erano a cena con gli amici. Le ultime notizie riportano come la polizia britannica abbia infatti diffuso l'identikit di un sospetto, notato nella zona del resort di Praia da Luz, in Algarve, nel momento della scomparsa di Maddie McCann. Nelle due foto rese note da Scotland Yard si può osservare il volto di un uomo elaborato al computer, in base però alle descrizioni di due testimoni. Le foto dell'identikit, in realtà, non sembrano molto simili, anche se entrambi i testimoni hanno descritto il sospetto rapitore di Maddie come un uomo bianco fra i 20 e i 40 anni, coi capelli scuri e corti, di media corporatura e media altezza, col volto rasato. Scotland Yard ha avviato una nuova indagine sul caso di Maddie circa due anni fa, recuperando la descrizione dell'uomo fatta a suo tempo dai testimoni e preparando oggi, appunto, l'identikit. "Quest'uomo può essere o meno la chiave per sbloccare le indagini, ma comunque vada rintracciarlo e potergli parlare è di vitale importanza per noi" ha infatti spiegato l'ufficiale di Scotland Yard che guida le indagini, Andy Redwood.

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: