le notizie che fanno testo, dal 2010

Test specializzazioni medicina 2014 annullati. Udu: MIUR finanzi 12mila borse di studio

Durante lo svolgimento dei test per le specializzazioni mediche, il Cineca ha scambiato le prove del 29 e del 31 ottobre 2014 di area medica e servizi clinici. Il MIUR ha quindi stabilito che la parte di prova scambiata verrà fatta rifare il 7 novembre. L'Udu, l'Unione degli universitari, denuncia però che così si andrà a "falsare di fatto l'intero svolgimento della prova" e chiede al MIUR "l'aumento delle borse fino alla copertura totale dei richiedenti, quelle #12milaborse"

Durante lo svolgimento delle prove per le specializzazioni mediche, per la prima volta organizzate per concorso a livello nazionale, il Cineca ha scambiato le prove del 29 e del 31 ottobre di area medica e servizi clinici. Il MIUR ha quindi stabilito che la parte di prova scambiata verrà fatta rifare il 7 novembre. L'Udu, l'Unione degli universitari, denuncia però che così si andrà a "falsare di fatto l’intero svolgimento della prova". "E' L’ennesimo incredibile errore causato dal Cineca e dalla poca attenzione del MIUR durante lo svolgimento di un concorso in cui è in gioco il futuro di 12mila studenti: andrà a falsare l’intera veridicità della prova. - sottolinea infatti il coordinatore dell'Udu Gianluca Scuccimarra - E' assurdo che al giorno d’oggi si verifichino problemi di questo tipo in un concorso pubblico direttamente gestito da un ministero, errori che ancora una volta ricadranno solo e unicamente sulle spalle degli studenti". Scuccimarra prosegue: "Il MIUR dovrà prendersi le proprie responsabilità. Da un lato Il sistema di selezione dei test, come per l’accesso ai corsi di laurea in medicina e chirurgia, si dimostra ancora una volta tutt’altro che infallibile e non si può più prescindere da un suo completo ripensamento. Dall’altro non si può più pensare di continuare ad appaltare la realizzazione di concorsi pubblici ad un azienda che, con la sua mala gestione, danneggia migliaia di studentesse e studenti". Per l'Udu, infatti, "le dimissioni intercorse ieri del presidente del consorzio Cineca rischiano di diventare un ulteriore beffa per i giovani medici se non saranno seguite da un’azione risolutiva immediata". Il coordinatore del' sindacto degli studenti universitari incalza: "Non pensi il Ministro Giannini di aver risolto la situazione con un bel messaggio di scuse e un paio di dimissioni. I giovani medici che hanno tentato il test vogliono risposte concrete e non si accontenteranno di pochi slogan e spot anche male recitati, dato che il Cineca, differentemente da quanto a appare in questi giorni, è alle dirette dipendenze del ministro stesso". L'unica soluzione, per l'Udu rimane "quella dei finanziamenti e dell’aumento delle borse fino alla copertura totale dei richiedenti", cione fino a quelle #12milaborse" chieste anche sui social dagli studenti. Scuccimarra conclude: "Il Ministro dell'Istruzione è avvertito, se non ci sarà una soluzione concreta siamo pronti a mettere in campo tutti gli strumenti a nostra disposizione: dalla rappresentanza in CNSU alla mobilitazione fino anche all’azione legale".

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE:

più informazioni su:
# concorsi# concorso# dipendenze# giovani# medici# MIUR# Udu