le notizie che fanno testo, dal 2010

Terremoto: MIUR garantirà regolare avvio anno scolastico in aree colpite

Il sottosegretario all'Istruzione, Gabriele Toccafondi, sull'avvio dell'anno scolastico nelle zone terremotate del Centro Italia.

"Il MIUR e il Governo sono impegnati a garantire il regolare e ordinato avvio del prossimo anno scolastico nelle regioni colpite dal sisma" espone in un comunicato il Ministero.
Il sottosegretario all'Istruzione, Gabriele Toccafondi, nel corso di un'interrogazione a risposta immediata presso la Commissione Cultura della Camera, assicura che "tutto il personale scolastico sarà messo a disposizione. - aggiungendo - In particolare, con il decreto Sud, approvato definitivamente nei giorni scorsi, è stato previsto lo sblocco di personale e risorse: anche per il prossimo anno scolastico, il 2017-2018, i dirigenti degli Uffici scolastici regionali dei territori colpiti dagli eventi sismici che hanno interessato l'Italia centrale potranno avvalersi di tutte le misure che il Governo aveva adottato per garantire la regolare prosecuzione nell'anno scolastico 2016-2017. Potrà essere prevista l'istituzione di ulteriori posti di personale docente, nonché di personale Ata tenendo conto delle necessità del territorio. Inoltre, in questi giorni sono in corso le immissioni in ruolo delle e degli insegnanti".

"Quanto al timore della mancata riapertura di alcune scuole a settembre - ha proseguito - mi sento di rassicurare sul fatto che abbiamo già attivato i nostri Uffici scolastici regionali che stanno valutando eventuali criticità, in coordinamento con i Comuni e con la struttura commissariale, e la disponibilità di eventuali soluzioni alternative"

Sulle strutture scolastiche "ferma la competenza degli enti locali, proprietari degli edifici e responsabili della gestione degli stessi, e del Commissario straordinario per la ricostruzione nelle aree del cratere, responsabile dell'attuazione dei due programmi straordinari per la riapertura delle scuole per l'anno scolastico 2017-2018, questo Ministero, come è ormai noto, è intervenuto più volte con contributi straordinari agli enti locali in materia di edilizia scolastica", ricorda quindi il sottosegretario.
Toccafondi ha infone annunciato "la disponibilità del Miur - sin da ora e come sempre - qualora l'Anci lo ritenesse necessario e lo richiedesse al Governo, ad un tavolo di confronto presso la Presidenza del Consiglio dei Ministri per l'analisi delle eventuali ulteriori criticità e per possibili soluzioni".

© riproduzione riservata | online: | update: 04/08/2017

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE:

social foto
Terremoto: MIUR garantirà regolare avvio anno scolastico in aree colpite
Mainfatti, le notizie che fanno testo
Questo sito utilizza cookie di terze parti: cliccando su 'chiudi', proseguendo la navigazione, effettuando lo scroll della pagina o altro tipo di interazione col sito, acconsenti all'uso dei cookie. Per saperne di piu' o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie fai clickQUICHIUDI