le notizie che fanno testo, dal 2010

MIUR: test specializzazioni medicina ok, 28 quiz su 30 validi. UDU: quali?

Dopo le accese polemiche, il MIUR comunica che i test per le specializzazioni mediche non saranno annullati come precedentemente comunicato perché 28 domande su 30 sono comunque valide ai fini della selezione, poiché i settori scientifico-disciplinari di ciascuna Area (Medica e Servizi Clinici) sono infatti in larga parte comuni. L'Udu però replica: "Pronto l'accesso agli atti, non si conoscono né quali sono le 28 domande considerate valide né quali quelle che saranno cancellate".

Dopo le accese polemiche, il MIUR comunica che i test per le specializzazioni mediche non saranno annullati come precedentemente comunicato, con il ministro Stefania Giannini che spiega come la Commissione nazionale incaricata questa estate di validare le domande del quiz abbia vagliato i quesiti proposti ai candidati per l'Area Medica (29 ottobre) e quella dei Servizi Clinici (31 ottobre) stabilendo che, sia per l’una che per l’altra Area, 28 domande su 30 sono comunque valide ai fini della selezione, poiché i settori scientifico-disciplinari di ciascuna Area sono infatti in larga parte comuni. Il MIUR informa quindi che a seguito di un confronto avuto con l'Avvocatura dello Stato e del verbale della Commissione si è deciso di procedere con il ricalcolo del punteggio dei candidati neutralizzando le due domande per Area che sono state considerate non pertinenti dal gruppo di esperti. "Questa soluzione - precisa Giannini - è per tutelare gli sforzi personali e anche economici dei candidati e delle loro famiglie a seguito del grave errore materiale commesso dal Cineca".

L'Udu, l'Unione degli universitari, fa notare però che questa rappresenta solo "un'altra soluzione degna delle beffe del MIUR" poiché "non si conoscono né quali sono le 28 domande considerate valide né quali quelle che saranno cancellate". Il coordinatore dell'Udu, Gianluca Scuccimarra, commenta: "Vogliamo chiarezza, a partire dalle domande cancellate o faremo accesso agli atti per capire la fondatezza di questa operazione. - aggiungendo - Di fronte a questa ennesima situazione assurda ancor più di prima l’unica soluzione possibile è una sanatoria a suon di finanziamenti per creare nuove borse di specializzazione. Se questo non accadrà ricorreremo a tutti gli strumenti necessari per tutelare i diritti degli aspiranti specializzandi, vie legali comprese". Intanto, oggi gli studenti e i giovani medici in attesa di specializzarsi si sono riuniti nuovamente sotto la sede del MIUR per chiederea appunto "una soluzione immediata che sia una vera e propria sanatoria per tutti!".

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE:

più informazioni su:
# estate# giovani# medici# MIUR# Stefania Giannini# Udu