le notizie che fanno testo, dal 2010

Concorso dirigenti scolastici sarà su base nazionale per la prima volta

È pronto il Regolamento del corso - concorso per la nuova selezione di dirigenti scolastici. "Il concorso per la prima volta sarà su base nazionale, perché il ruolo della dirigenza è nazionale e per superare i limiti emersi in passato dalle selezioni su base regionale" annuncia il ministro dell'istruzione Stefania Giannini.

"È pronto il Regolamento del corso-concorso per la nuova selezione di dirigenti scolastici. Il testo è stato trasmesso oggi al Consiglio superiore della pubblica istruzione (CSPI) per acquisirne il parere in qualità di organo di supporto tecnico-scientifico del Ministro" riferisce in un comunicato il MIUR.
"Successivamente è previsto il vaglio del Consiglio di Stato, prima della pubblicazione in Gazzetta Ufficiale necessaria per poter bandire. L'ultima legge di stabilità ha riassegnato al Ministero dell'Istruzione, dell'Università e della Ricerca il compito di organizzare la procedura" prosegue il dicastero.

«Il concorso per la prima volta sarà su base nazionale, perché il ruolo della dirigenza è nazionale e per superare i limiti emersi in passato dalle selezioni su base regionale. Con la Buona Scuola abbiamo assegnato nuovi poteri, ma anche e soprattutto nuove responsabilità ai dirigenti scolastici. Anche per questo serve una modalità di selezione che ponga l'accento sulla conoscenza, verificabile con le prove concorsuali, ma anche sulla capacità di gestione e di relazione che possiamo incentivare attraverso i mesi di corso e tirocinio», dichiara il Ministro Stefania Giannini.

Viene rivelato: "La versione del Regolamento inviata oggi al CSPI prevede che il concorso sia composto da: una prova preselettiva, una prova scritta, una prova orale. E, a seguire, un corso di 4 mesi e un tirocinio di ulteriori 4 mesi. La prova preselettiva si basa su 50 domande a risposta chiusa. Per lo scritto sono previste 5 domande a risposta aperta, di cui una in lingua (a scelta tra inglese, francese, tedesco, spagnolo ). L'orale verterà sulle materie dello scritto. Durante l'orale si verificheranno anche le conoscenze linguistiche e informatiche del candidato. I punti massimi ottenibili sono: 100 per lo scritto, 100 per l'orale, 30 per i titoli. Scritto ed orale si superano con un minimo di 70 punti."

"Per eliminare il fenomeno delle reggenze (scuole affidate ad un preside 'supplente' ) - si precisa dunque -, il Ministero intende bandire il corso-concorso per tutti i posti vacanti e disponibili nell'anno scolastico 2016/2017 e per quelli che si renderanno tali nel successivo triennio."
Si descrive infine: "Il corso-concorso partirà in autunno, nel frattempo, per quest'anno, saranno assunti circa 200 dirigenti scolastici scorrendo le graduatorie del concorso del 2011"

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: