le notizie che fanno testo, dal 2010

De Micheli (PD) in Legavolley? E' conflitto d'interessi, dice M5S

"Speriamo che le indiscrezioni di stampa che parlano di un'imminente nomina del sottosegretario all'Economia Paola De Micheli a presidente della LegaVolley non rispondano al vero. Ci troveremmo davanti a un'evidente conflitto d'interessi" così la capogruppo M5S alla Camera Laura Castelli.

«Speriamo che le indiscrezioni di stampa che parlano di un'imminente nomina del sottosegretario all'Economia a presidente della LegaVolley non rispondano al vero. Sarebbe assurdo che un componente del governo e parlamentare della Repubblica decidesse di ricoprire un incarico all'interno di una lega sportiva, anche perché ci troveremmo davanti a un'evidente conflitto d'interessi» chiarisce la capogruppo M5S alla Camera Laura Castelli.

«Sarebbe un comportamento scorretto - afferma inoltre il deputato 5stelle Simone Valente - che dimostra come l'attenzione del governo allo sport è davvero inesistente, ma è delegata al politico di turno che porta avanti le singole istanze della federazione o della lega che gli porta voti. Vogliamo uno sport più equo, anche nei rapporti che si instaurano tra sport e politica, e dunque interrompere la sovrapposizione in ruoli dirigenziali tra sport e politica. Per questo abbiamo sottolineato le incompatibilità di altri parlamentari negli scorsi mesi, portando il tema in giunta per le elezioni».

«In caso di nomina di Paola De Micheli (PD) chiederemo di affrontare il tema nel comitato per le incompatibilità, come già abbiamo fatto con i casi del ministro Enrico Costa e del deputato di Scelta Civica Bruno Molea», annuncia quindi il presidente della giunta per le Elezioni Giuseppe D'Ambrosio.

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: