le notizie che fanno testo, dal 2010

De Luca: su voti clientelari PD non vuole indagine Commissione Antimafia, dice M5S

Il MoVimento 5 Stelle commenta la richiesta della Commissione Antimafia sulle dichiarazioni del governatore Vincenzo De Luca.

"Il governatore della Campania ammette di fare uso del voto clientelare e istiga i sindaci del PD ad utilizzare questo metodo per vincere al referendum constituzionale. Non è un'illazione, solo le sue parole registrate e diffuse da tutti i media italiani. Sarebbe doveroso che la Commissione Antimafia apra un'indagine conoscitiva e convochi il Ministro dell'Interno invece si è solo deciso di richiedere informazioni alla procura di Napoli" dichiarano i membri M5S della Commissione Antimafia.

"Il PD ritiene che non vi siano ad oggi profili di competenza della Commissione Antimafia in merito a quanto accaduto ed eventualmente se ne potrà discutere solo dopo il 4 dicembre. - spiegano i pentastellati - Questa è la situazione reale della classe politica del PD. Un atto vergognoso"

"Mirabelli, tanto difensore della legalità, si muove a giorni alterni, e davanti al suo governatore si spaventa e si tira indietro, per sicuro ordine di Matteo Renzi. Quindi si può minacciare di morte la presidente della Commissione Antimafia, due giorni dopo incitare al voto clientelare, assurgere a modello il sindaco di Agropoli e poi fare finta di nulla. - concludono - Questi sono i nuovi padri costituenti, questi sono i difensori della legalità sempre pronti a stracciarsi le vesti, e poi chinare il capo a ordine di scuderia superiori, cioè scattare sugli attenti di Renzi e Vincenzo De Luca".

© riproduzione riservata | online: | update: 23/11/2016

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE:

social foto
De Luca: su voti clientelari PD non vuole indagine Commissione Antimafia, dice M5S
Mainfatti, le notizie che fanno testo
Questo sito utilizza cookie di terze parti: cliccando su 'chiudi', proseguendo la navigazione, effettuando lo scroll della pagina o altro tipo di interazione col sito, acconsenti all'uso dei cookie. Per saperne di piu' o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie fai clickQUICHIUDI