le notizie che fanno testo, dal 2010

Google Lunar XPrize: nel 2016 primo Nascar nel Lago della Morte

Google sta per approdare anche sulla Luna. A metà del 2016, infatti, potrebbero partire da Cape Canaveral i due team che hanno partecipato al concorso Google Lunar XPrize, i quali hanno siglato una partnership per arrivare ad una sorta di primo "Nascar sulla Luna". Nel 2016 tre rover privati potrebbero infatti sbarcare, e camminare, nel Lago della Morte, situato nella parte nord-orientale della Luna.

Google sta per approdare anche sulla Luna. Qualche tempo fa il polifemo di Mountain View ha infatti lanciato la competizione Google Lunar XPrize, con in palio 30 milioni di dollari che sarebbero andati a chi fosse riuscito a progettare un veicolo spaziale robotico in grado di camminare sul suolo lunare. Le regole di Google Lunar XPrize sono apparentemente semplici: far atterrare un robot in modo sicuro sulla Luna e farlo camminare sopra o sotto la sua superficie per almeno 500 metri. Ovviamente, anche come testimonianza, il robot dovrà anche trasmettere sulla Terra immagini ad alta definizione di ciò che ha visto sulla Luna. Lo scorso mese sono stati assegnati a due team che hanno partecipato al Google Lunar XPrize i primi premi. Alla giapponese Hakuto sono stati donati 500mila dollari per i progressi tecnologici nella categoria Mobility mentre la statunitense Astrobotic, che collabora con la Carnegie Mellon University, ha vinto 1,75 milioni per le innovazioni presentate nelle tre aree del concorso: Landing, Mobility e Imaging. La Hakuto ha presentato i progetti di due rover, Moonraker e Tetris, mentre Andy è quello ideato dalla Astrobotic. Tutti e tre hanno dimostrato di avere la capacità di muoversi almeno 500 metri sulla superficie lunare nonché di sopportare le alte radiazioni e le estreme temperature della Luna. Anche per il fatto che questo ambiente è così ostile persino per un robot, c'è chi dubita del fatto che nel 1969 l'uomo sia veramente atterrato sulla Luna, evento storico di cui la NASA ha persino "smarrito" le registrazioni originali dell'atterraggio dell'Apollo 11 e di quel "gigantesco balzo per l'umanità".

Oggi Google, dal National Museum of Emerging Science and Innovation di Tokyo, annuncia che la Hakuto e la Astrobotic hanno siglato una partnership per raggiungere la Luna. Takeshi Hakamada, Ceo della Hakuto, spiega infatti che la sua azienda si sta concentrando "solo sullo sviluppo del rover" mentre "la Astrobotic sta sviluppando la tecnologia per un lander che ha la capacità di aprire una nuova era di servizi di trasporto lunari". Hakamada aggiunge: "Non ho dubbi che la Astrobotic sarà la prima squadra a sbarcare sulla Luna". John Thornton, Ceo di Astrobotic Technology Inc. evidenzia che la partnership porterà ad una sorta di "Nascar sulla Luna". L'Astrobotic prevede infatti di lanciare la sua missione lunare utilizzando il razzo Falcon 9 della SpaceX. La partenza, da Cape Canaveral (Florida), è prevista per la seconda metà del 2016. La Hakuto, come una sorta di autostoppista spaziale, approfitterà del passaggio che gli concederà Falcon 9. I suoi due rover gemelli Moonraker e Tetris, quindi, verranno "agganciati" al lander Griffin della Astrobotic e saranno sganciati contemporaneamente al rover Andy. Il sito di atterraggio è stato individuato nella regione Lacus Mortis (Lago della Morte), situato nella parte nord-orientale della Luna. Si ipotizza infatti che attorno a quest'area siano nascoste delle grotte, che potrebbero spiegare un possibile passato vulcanico della Luna.

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: