le notizie che fanno testo, dal 2010

Pierdavide Carone su Facebook: morte Lucio Dalla mi fa sentire solo

Pierdavide Carone saluta su Facebook Lucio Dalla, morto per un infarto mentre si trovava in Svizzera, con cui a duettato a Sanremo 2012, facendo notare: "Quanto è speciale un uomo che a 68 anni si mette a servizio di un giovane?".

Pierdavide Carone saluta Lucio Dalla dalla sua pagina di Facebook. Lucio Dalla, stroncato da un infarto a 68 anni mentre si trovava a Montreaux, in Svizzera, per una serie di concerti, aveva infatti messo sotto la sua ala protettiva il giovane cantautore Pierdavide Carone, nato nella scuola di Amici di Maria De Filippi e desideroso di crescere artisticamente. E Lucio Dalla era per Pierdavide Carone "il meno vocal coach dei vocal coach" come spiegava nel corso di una intervista per Il Giornale nei giorni del Festival di Sanremo, precisando come Dalla era capace di spiegare semplicemente "seguendo l'istinto" perché era "consapevolezza inconsapevole". Pierdavide Carone ha avuto infatti il grande onore di duettare quest'anno sul palco di Sanremo con Lucio Dalla, con una canzone scritta a quatto mani, dal titolo "Nanì", e dopo l'esperienza dell'Ariston il cantautore uscito dalla scuola di Amici avrebbe dovuto seguire Lucio Dalla anche in alcune sue tappe del tour europeo, tanto che il 24 febbraio scorso era suo ospite nella tappa a Sassuolo, al teatro Carani.
"Della sua famiglia non anagrafica io ero l'ultimo nascituro e della sua arte ne rappresento il canto del cigno, e la consapevolezza che deriva da questo smuove in me le emozioni più agli antipodi che si possa immaginare..." scrive su Facebook Pierdavide Carone, sottolineando: "Mi gratifica ma al contempo mi fa sentire così solo oggi... Quanto è speciale un uomo che a 68 anni si mette a servizio di un giovane? Non sempre dietro un grande artista si cela un grande essere umano, questo è quello che dissi quando fui ospite del suo concerto a Bologna, l'ho ridetto durante il festival e lo ridico ancora più forte oggi, perché è quello che mi ha lasciato Lucio Dalla e se potrò rivivere metà della sua grandezza allora anch'io riuscirò ad essere una persona migliore".
E ancora, sulla bacheca di Facebook, Pierdavide Carone si dice convinto, lasciando un ultimo pensiero rivolto a Lucio Dalla, che "ora ci sta guardando e si diverte da morire assieme agli altri coinquilini del Paradiso, sicuramente ci starà sfottendo per le reazioni di ognuno di noi" perché "ha passato una vita intera ad osservare le reazioni della gente alle cose della vita (belle e meno belle), la sua musica è testimone di ciò che scrivo...". "Arrivederci Lucio" è l'ultimo saluto di Pierdavide Carone al suo mentore, che comunica anche il rinvio a data da destinarsi dei mini live del 2, 3, 4 e 5 marzo. "In un giorno come questo - scrive lo staff di Pierdavide Carone rivolto a tutti i fan del giovane cantautore - siamo sicuri che capirete la scelta di rinviare a data da destinarsi i mini live previsti domani a Roma, il 3 marzo a Marcianise, il 4 marzo a Palermo e il 5 marzo a Milano"

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: