le notizie che fanno testo, dal 2010

Di Vaio: Lucio Dalla tifoso vero, mi chiese tante cose del Bologna

Marco Di Vaio, Capitano del Bologna calcio, ricorda insieme a tutta la squadra Lucio Dalla, morto per un infarto in Svizzera, incontrato circa un mese fa: "Mi chiese tante cose del Bologna, dimostrando la passione di un tifoso vero per la nostra squadra".

A ricordare la grande passione di Lucio Dalla per il calcio, e soprattutto per il Bologna, è l'amico Gianni Morandi, che sottolinea come i due fossero legati non solo dalla musica e da una profonda amicizia ma anche "dal dal tifo per il Bologna,la squadra della nostra città".
E infatti il Bologna calcio, appena appresa la notizia dell'infarto che ha stroncato la vita di Lucio Dalla a Montreaux in Svizzera, ricordano "commossi un grande amico e tifoso rossoblù, un bolognese vero, uno dei più grandi artisti che l'Italia abbia mai avuto", come sottolineano in una nota il Presidente Albano Guaraldi, il Presidente Onorario Gianni Morandi, i tecnici, i giocatori, i dipendenti e i collaboratori del Bologna F.C.
Il Capitano del Bologna Marco Di Vaio affida invece a bolognfc.it il suo ricordo di Lucio Dalla, spiegando innanzitutto: "Non c'è bisogno che sia io a dire quanto perde la musica italiana con la scomparsa di uno dei più grandi artisti della nostra tradizione canora - ma aggiungendo - Mi piace invece ricordare l'unico incontro personale che ho avuto con lui: è successo di recente, circa un mese fa, al palazzo dello sport durante una partita della Virtus Pallacanestro. Fu cordiale, gentile e disponibile e mi chiese tante cose del Bologna, dimostrando la passione di un tifoso vero per la nostra squadra. Fu un'emozione che mi porterò dietro per sempre".

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: