le notizie che fanno testo, dal 2010

Ligabue breaking news: siamo "Il sale della terra" o ancora "troppo italiani"?

Luciano Ligabue torna con il nuovo singolo "Il sale della terra", che anticipa il nuovo album che uscirà il 26 novembre. Il video del singolo è presentato come se fosse un telegionale dove le breaking news sono il testo della canzone, dove il Liga elenca la personalità multiforme dell'italiano medio, quello che Luca Carboni nel 1995 aveva già raccontato nel suo personale "Inno nazionale".

Oltre al libro intervista "La vita non è in rima (per quello che ne so)" oggi Luciano Ligabue torna con un nuovo singolo. A sorpresa, Ligabue annuncia ai suoi fan su Facebook che "si ricomincia da qui", linkando il video del singolo "Il sale della terra" che anticipa il nuovo album di inediti del rocker di Correggio, che uscirà il 26 novembre. "Il sale della terra" è già quindi disponibile nei digital stores (iTunes, GooglePlay) mentre il 24 settembre uscirà anche nei negozi di dischi in cd singolo e in vinile (un 45 giri in edizione limitata e numerata). Il video de "Il sale della terra" è presentato come se fosse un telegionale dove le breaking news sono il testo della canzone che si dipana in una lista che elenca la personalità multiforme dell'italiano medio, anche se il Liga passeggia in mezzo ad una affolata strada americana. "Siamo il dramma, la commedia, il facile rimedio. Siamo l'arroganza che non ha paura. Siamo quelli a cui non devi chiedere la fattura. - canta Ligabue - Siamo l'opinione sotto libro paga. Siamo la vergogna che fingiamo di provare. Siamo la vittoria della tradizione. Siamo furbi che più furbi di così si muore". In altre parole, il lungo elenco stilato da Ligabue (che sembra essere ispirato da una delle varie canzoni di Jovanotti dove il brano è composto da una lunga "lista della spesa" in versione pop) rivela semplicemente che forse, alla fine, "siamo ancora troppo italiani", come aveva intuito Luca Carboni già nel 1995.

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: