le notizie che fanno testo, dal 2010

Roma vuole 2 milioni per referendum autonomia Veneto. Zaia: io come Ghandi

Luca Zaia su Facebook commenta la richiesta del Ministero dell'Interno, che esige oltre 2 milioni di euro per coprire i costi della forza pubblica in occasione del referendum sull'autonomia del Veneto.

"A due giorni dall'apertura dei seggi, senza preavviso, ci viene recapitato il conto per l'ordine pubblico. Il Ministero dell'Interno esige ben 2.044.875,00 euro per i costi di utilizzo della forza pubblica relativo al referendum sull'autonomia" del Veneto del 22 ottobre, denuncia su Facebook Luca Zaia, sottolineando che questo è "l'ultimo tentativo di Roma di impedire ai veneti di votare".

"Una somma che personalmente ritengo assai lautamente ripagata dal gettito fiscale che ogni anno i Veneti mandano a Roma e non ritorna sui territori. - chiarisce quindi il governatore - Ma accogliamo con un sorriso gandhiano anche questo ultimo tentativo da parte di Roma di ostacolare la nostra consultazione".

"Sarebbe come se avessero presentato a Marco Pannella, maestro di democrazia diretta e di conquiste di diritti sociali, il conto per la forza pubblica per tutti i referendum che ha organizzato per dare la voce al popolo, quando Parlamento e Ministeri non riuscivano a decidere nulla. - evidenzia l'esponente della Lega Nord - Siamo e vogliamo restare democratici e costituzionali, pacifici e leali anche con chi ci osteggia, perchè, come diceva Ghandi: 'Prima ti ignorano, poi ti deridono, poi ti combattono. Poi Vinci'".

© riproduzione riservata | online: | update: 19/10/2017

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE:

social foto
Roma vuole 2 milioni per referendum autonomia Veneto. Zaia: io come Ghandi
Mainfatti, le notizie che fanno testo
Questo sito utilizza cookie di terze parti: cliccando su 'chiudi', proseguendo la navigazione, effettuando lo scroll della pagina o altro tipo di interazione col sito, acconsenti all'uso dei cookie. Per saperne di piu' o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie fai clickQUICHIUDI