le notizie che fanno testo, dal 2010

Montezemolo: a Tokyo si pensa alla ricostruzione. Anche della Ferrari

Montezemolo non nasconde la "delusione" per l'avvio del campionato, ormai compromesso. Ma la testa rivolta al prossimo campionato e alla nuova macchina non deve far dimenticare l'obiettivo che si scende in pista per vincere. Intanto in Giappone una FF viene messa all'asta per ricostruire una scuola.

A Tokyo Luca Cordero di Montezemolo sprona la squadra del Cavallino che deve ritrovare quelle "performance" di un tempo. "E' stato un avvio di stagione deludente, per me e per noi, non mi aspettavo questo - ammette il presidente della Ferrari - C'è una buona reazione. Spero, anzi sono certo che continuerà forte". Montezemolo si trova nella capitale giapponese per la presentazione della nuova FF, che sarà messa all'asta, nel suo primo esemplare, per la ricostruzione di una scuola a Ishinomaki. Il capo della Ferrari è ben consapevole che questo mondiale potrà essere solamente "di passaggio" visto che, oltre a alle vittorie che sembra quasi "pretendere" (oltre che aspettarsi) dalla squadra, il pensiero è ormai rivolto alla nuova stagione e alla nuova monoposto. Un periodo quindi di "ricostruzione" per la Ferrari, proprio come quello che attravesra il Giappone, a cui l'asta della FF, che si tiene all'Ambasciata italiana a Tokyo, vuole dare un contributo. Le centinaia di migliaia di euro che frutteranno dalla vendita della Ferrari potranno dare una nuova scuola ai bambini di Ishinomaki, una delle città più colpite dal sisma. L'importante è come sempre non arrendersi e pensare a vincere, sembra il messaggio di Montezemolo, magari partendo da Silverstone. Il presidente di Ferrari sottolinea infatti l'impegno di ogni parte di team: "C'è grande impegno da parte di tutti i tecnici e tutti coloro che lavorano: dalla gestione sportiva, da Domenicali e suoi collaboratori".

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: