le notizie che fanno testo, dal 2010

Morto Little Tony: malato da tempo, in coma per un tumore. Giovedì i funerali

E' morto Little Tony (Antonio Ciacci), malato da tempo ed entrato in coma per via di un tumore. Ricoverato da circa 3 mesi nella clinica Villa Margherita di Roma, il "cuore matto" di Little Tony ha cessato di battere ieri. Non ci sarà nessuna camera ardente ma solo il funerale, in forma provata, giovedì al Divino Amore.

"Gli sono stato vicino sempre nei 70 giorni in cui è stato ricoverato, ed ero con lui ieri quando è successo l'inevitabile" racconta Cristiana, la figlia di Little Tony, morto ieri all'età di 72 anni nella clinica Villa Margherita di Roma, dove pare fosse entrato in coma a causa della malattia che l'aveva colpito. Antonio Ciacci, in arte Little Tony, aveva un tumore, ma come spiega la figlia il celebre cantante "non ha voluto né dirlo a nessuno né vedere nessuno, perché lui ci teneva sempre a farsi vedere al meglio dal suo pubblico, dalle persone che gli volevano bene. - aggiungendo - Non voleva che si sapesse che fosse malato e quanto. Anche i nipoti stessi, non ha mai voluto vederli".Cristiana sottolinea quindi: "Per una piccola parte provo sollievo per lui perché soffriva veramente tanto e quando vedi una persona che ami soffrire in quel modo si chiede solo che arrivi la pace al più presto. Questo però mi porta inevitabilmente un dolore per una perdita incolmabile. Era l'unico genitore che mi era rimasto".

Little Tony, l'Elvis Presley italiano, ha portato al successo brani come Riderà e Cuore Matto, senza dimenticare 24mila baci, cantata in coppia con Adriano Celentano e classificatasi seconda al Festival di Sanremo del 1961. L'ultima partecipazione di Little Tony all'Ariston risale al 2008 con il brano Non finisce qui. La critica però lo ha sempre "maltrattato" come confessò lui stesso due anni fa in occasione dei suoi 70 anni, quando sottolineò: "Non ho mai pensato di essere bravo come Gianni Morandi, Al Bano o Massimo Ranieri. Ma se c'è da cantare rock'n roll o country in Italia non ce n'è per nessuno. Loro hanno la tenuta, io lo swing". Little Tony aveva espressamente chiesto di non allestire nessuna camera ardente, anche se la figlia, pur rispettando le ultime volontà del padre, ammette: "Ho cercato di oppormi, perché pensavo che fosse una cosa bella poter dare ai milioni di fan che ha in tutta Italia la possibilità di porgergli un ultimo saluto, come hanno fatto tanto grandi che ci hanno già lasciato. Ma lui voleva solo una cosa riservata al Divino Amore e basta". I funerali di Little Tony, infatti, si celebreranno in forma privata presso il Divino Amore di Roma giovedì prossimo.

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: