le notizie che fanno testo, dal 2010

Liga, Real-Barca 1-3, ecco la remuntada! E il Clasico veste blaugrana

Il Barcellona ha battuto il Real Madrid al Bernabeu aggiudicandosi il primo "Clasico" della stagione 2011-2012. In svantaggio di un gol dopo solo 22 secondi, i blaugrana hanno fatto partire la "remuntada" grazie ai gol di Sanchez, Xavi e Cesc Fabregas. Questa vittoria permette agli uomini di Guardiola di raggiungere la squadra di José Mourinho in testa alla classifica, anche se con una partita in più.

Il Barcellona fa suo il "Clasico", stavolta con una "remuntada" d'autore. Al Bernabeu la sfida contro il Real Madrid finisce 3-1 per gli uomini di Guardiola, capaci di rimontare l'1-0 iniziale e portare a casa una vittoria di prestigio e sostanza. Prestigio perché il trionfo in casa madridista è l'ennesima conferma della superiorità dei blaugrana nella sfida più "allettante" della Liga spagnola. Sostanza perché i tre punti conquistati permettono al Barcellona di raggiungere la squadra di José Mourinho in testa alla classifica, anche se con una partita in più. In ogni caso la Liga è riaperta, e al tecnico portoghese ritornano in mente i "fantasmi" della scorsa stagione dove aveva iniziato con un 5-0 (la famosa "manita") il primo "Clasico" della sua carriera. E dire che il Real aveva tutti i presupposti per portare a casa la partita, a cominciare dal gol del vantaggio arrivato a soli 22 secondi dall'inizio del gioco. L'1-0 dei Blancos matura infatti da un rinvio sbagliato di Victor Valdes che di fatto serve Di Maria e, dopo un fortunoso rimpallo, la palla arriva a Benzema che trafigge il portiere spagnolo. Sull'1-0 il Barca parte subito alla ricerca del pareggio e per poco non lo trova sull'errore di Sergio Ramos che scivola e si fa rubar palla da Lionel Messi. L'argentino si invola verso la porta delle merengues, ma sul suo sinistro Iker Casillas è attento e ci mette la mano. Scampato il pericolo è il Real a farsi vedere di nuovo in avanti con coppia Benzema-Cristiano Ronaldo. Il francese serve CR7 per la "botta" dal limite, ma il suo destro è sbilenco e si spegne al lato. Mourinho impreca perché sa che ogni errore si può pagar caro, soprattutto se giochi contro Lionel Messi. Alla mezz'ora il due volte Pallone d'Oro prende palla a centrocampo, salta un paio di avversari e serve l'inserimento di Alexis Sanchez. L'ex Udinese controlla di destro e dal limite dell'area fa partire un tiro in diagonale che si insacca alle spalle di Casillas. L'1-1 carica di fiducia il Barcellona che torna a giocare il suo calcio spettacolare, diventando man mano sempre più padrona del campo. Il gol del vantaggio blaugrana arriva nella ripresa, quando al 54' Xavi si coordina, scaglia un destro verso la porta madridista con la palla che viene deviata da Marcelo andandosi ad insaccare nella porta di Casillas inevitabilmente spiazzato. Sul 2-1 lo show del Barcellona continua con un paio di occasioni capitate sui piedi di Sanchez (Casillas respinge) e di Messi che, su punizione, tira di poco fuori a lato. Al 64' è di nuovo Cristiano Ronaldo ad avere la chance del pareggio ma il suo colpo di testa finisce al lato, a conferma del fatto che l'ex Pallone d'Oro senta troppo questa partita, fallendola quasi sempre. Così 2 minuti più tardi il dominio blaugrana si chiude, grazie all'ennesima azione perfetta: tutto parte dai piedi di Iniesta, per poi passare su quelli di Messi che scarica sulla destra per Dani Alves bravo a vedere l'inserimento di Cesc Fabregas. Il brasiliano lo serve con un cross perfetto, lo spagnolo ringrazia e insacca in tuffo di testa. Il 3-1 potrebbe tagliare le gambe al Real, ma c'è ancora molto da giocare. José Mourinho prova a inserire la carta Kakà e il brasiliano all'84' va vicinissimo al gol con un tiro di sinistro deviato con un po' di fortuna da Victor Valdes. L'ultima occasione è sui piedi di Iniesta ma il risultato non cambia e il Barcellona può esultare per aver fermato l'incredibile serie di 15 vittorie consecutive del Real Madrid che ora non dovrà più fallire un colpo per costruire e mantere il distacco sui blaugrana.

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: