le notizie che fanno testo, dal 2010

Libia chiude spazio aereo dopo risoluzione ONU su "no fly zone"

Il Consiglio di Sicurezza dell'ONU ha approvato una risoluzione che autorizza "tutte le misure necessarie per proteggere i civili" libici, compresa la "no fly zone". E la Libia risponde chiudendo il suo spazio aereo a mezzi stranieri.

Il Consiglio di Sicurezza delle Nazioni Unite ha approvato, ieri sera, una risoluzione sulla Libia che autorizza "tutte le misure necessarie per proteggere i civili", quindi anche la tanto discussa "no fly zone" voluta fortemente, in particolar modo, dalla Francia. La risoluzione è passata con 10 voti favorevoli e 5 astenuti, tra cui Cina, Russia e Germania. Quest'ultima avrebbe già specificato che non ha nessuna intenzione di partecipare ad alcun intervento militare in Libia. Anche la Cina continua a frenare, sottolineando tutte le riserve sulla risoluzione appena approvata. "L'attuale crisi in Libia dovrebbe essere risolta attraverso il dialogo e altri mezzi pacifici" avrebbe affermato il portavoce del ministero degli Esteri cinese, Jiang Yu. Di diverso avviso la Francia, che avrebbe addirittura avvertito che ci potrebbe essere un attacco aereo sulla Libia entro alcune ore. "Non abbiamo paura" avrebbe invece affermato un figlio del Colonnello, Seifulislam Gheddafi nel corso di un'intervista all'emittente statunitense ABC. "Non abbiamo nulla da temere. Non aiuterete le persone se attaccherete la Libia per uccidere i libici. Voi distruggete il nostro Paese. Nessuno è felice di questo" avrebbe concluso Seifulislam.
E mentre il Canada sembra che si stia apprestando ad inviare 6 aerei da guerra nel Mediterraneo, stando a quanto riporta il "Canadian Press" che cita fonti della Difesa canadese, l'Unione Europea si è già detta pronta ad attuare la risoluzione dll'ONU, tanto che i prossimi giorni saranno dedicati nel prendere decisioni definitive in merito.
E mentre a Bengasi i ribelli, che riescono ancora a mantenere il controllo della città nonostante la continua minaccia delle forze fedeli al regime, festeggiano per la decisione della imminente "no fly zone" decisa dal Consiglio di Sicurezza dell'ONU, Gheddafi ordina di chiudere lo spazio aereo dull'intera Libia "fino a ogni altra ulteriore notifica", come riporterebbe Eurocontrol.

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: